Milan » Milan News » Milan, Boateng: “Non mi piace cambiare spesso ruolo. Non sono al 100% della forma, non so perché…”

Milan, Boateng: “Non mi piace cambiare spesso ruolo. Non sono al 100% della forma, non so perché…”

MILAN BOATENG – Kevin Prince Boateng, centrocampista del Milan, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a Sky Sport: “Domenica è una partita importante contro Napoli, dobbiamo vincere per arrivare secondi che è il nostro obiettivo stagionale. Sarà difficile perchè loro sono forti. A me non piace cambiare sempre ruolo, quest’anno ho giocato in attacco, da trequartista e a centrocampo. L’allenatore mi dice che è positivo che so giocare in tanti ruoli, ma non è perfetto per me. Calo di tensione a Firenze? Non è facile, quando sei avanti di due reti e con l’uomo in più, mantenere alta la tensione. Probabilmente nella ripresa è calata la concentrazione e contro squadre forti come la Fiorentina vieni punito. Razzismo? Ho fatto tutto quello che potevo per sensibilizzare contro il problema del razzismo, trovo giusto che vengano presi provvedimenti duri. Balotelli per noi è importantissimo, è molto simile a Ibra. Ci mancherà tanto in queste partite. Gli avversari lo picchiano tanto perchè è forte, se non lo fermano così segna sempre. Mario è un bravissimo ragazzo e un grande professionista: qualche giorno fa è rimasto a dormire a Milanello perchè voleva essere già lì la mattina dopo per allenarsi e lavorare. Anche El Shaarawy è un grande, ha solo 20 anni, ma per me è già un fenomeno. La mia condizione? Non sono ancora al 100%, lavoro tanto ogni giorno, ma non sono ancora arrivato al massimo della forma. Quest’anno sono stato al 1000% solo in tre o quattro partite, non so perchè. Io voglio vincere la Champions, per me è la competizione più importante, prima o poi sono sicuro che la vinciamo. Nuovo look? Mi piace cambiare, se no la vita è noiosa. Volevo già farlo da tempo, ma visto che dovevo andare all’Onu ho preferito aspettare“.