CORRIERE DELLO SPORT MILAN – Questa mattina chi si è, sfortunatamente, imbattuto nella lettura del Corriere dello Sport avrà potuto notare che il quotidiano romano si è letteralmente scagliato contro il Milan. Nella prima pagina un titolo bello grande “Scandalo” accompagnato da “Rossoneri terzi grazie all’arbitro“. A lato un articolo imbarazzante di Stefano Agresti, che parla sempre di scandalo legato alla partita di Siena. A pagina 2 Edmondo Pinna si cimenta nella moviola della gara, sbagliando almeno in due circostanza importanti. Per quanto concerne il presunto rigore non dato ai toscani le immagini sono chiarissime. Ambrosini strattona Vitiello quando la palla non è stata ancora calciata da Rosina, pertanto per regolamento il rigore non esiste. L’altro errore di Pinna sta nell’ignorare del tutto un fuorigioco inesistente fischiato ad El Shaarawy lanciato a rete. Nella medesima pagina l’inviato Antonio Maglie, uno che ha visto la partita con molta obiettività (il mio è sarcasmo eh), parla di “vergogna“.

Veniamo infine al blog del direttore del quotidiano Paolo De Paola, un altro che in quanto ad onestà intellettuale si è dimostrato carente. Nel suo blog dice testualmente “Incredibile errore, Champions falsata“.

Alla luce di quanto emerso, ovvero che il rigore su Vitiello non c’era e che El Shaarawy non andava fermato per fuorigioco, sarebbe il caso che questi signori domattina pubblicassero un articolo nel quale porgono le proprie scuse al Milan per il quantitativo di falsità ed oscenità scritte quest’oggi nel loro giornale. Prima di sbilanciarsi sarebbe bene che questi professionisti della carta stampata si informassero meglio sui fatti accaduti ed evitassero certi titoli e certe frasi infelici.

Ovviamente mi rendo conto che la mia richiesta non verrà accolta, ma spero almeno che la società di Via Turati si faccia valere perché gli attacchi mediatici che ha subito quest’oggi il Milan, ingiustamente aggiungo, non sono accettabili. La stagione disputata da un gruppo dato da molti per spacciato dopo un tragico avvio va difesa assolutamente.

 

Matteo Bellan – www.milanlive.it