Milan » calciomercato milan » Thiago Silva: “Tornerò a Milanello, il mio cuore è rossonero, volevo diventare il capitano, ora sono del Psg ma in futuro…”

Thiago Silva: “Tornerò a Milanello, il mio cuore è rossonero, volevo diventare il capitano, ora sono del Psg ma in futuro…”

CALCIOMERCATO MILAN – Sono decisamente interessanti le dichiarazioni rilasciate dal difensore del PSG e della nazionale brasiliana, Thiago Silva. L’ex Milan parlando dei rossoneri a La Gazzetta dello Sport, ha confessato senza troppi giri di parole: «Un giorno tornerò a giocare nel Milan. Parlo spesso al telefono con Galliani. Ci confrontiamo come due amici. La maglia del Milan è ancora nel mio cuore. Sognavo di diventare capitano. Ho 4 anni di contratto con il Psg, poi vedremo». Sulla conferma di Allegri: «Scelta saggia. Il Milan è una famiglia. Questa è la sua forza. Galliani voleva Allegri, i giocatori hanno difeso Allegri, i tifosi erano con Allegri. Perché cambiare? Seedorf? Clarence è nato allenatore, ma non è pronto per la panchina. L’ho visto in televisione con la maglia del Botafogo esibirsi in una magia in palleggio. Un numero che ha disorientato l’avversario. Seedorf ha un percorso da finire da calciatore poi continuerà a vincere da tecnico. L’offerta del Milan è arrivata troppo presto». Su Balotelli ed El Shaarawy: «Mario mi piace di brutto. L’ho conosciuto a Milanello e dopo pochi minuti mi aveva già conquistato. Mario è un ragazzo buono, con un cuore grande e il calcio italiano deve innamorarsi di una persona così. La gente deve andare oltre le apparenze e deve imparare a conoscerlo meglio. È vero, a volte ha un caratteraccio, ma forse sbaglia per difendersi. Nella mia classifica dei cannonieri più forti del mondo è quarto dopo Messi, Cristiano Ronaldo e Ibra. Ma lui è il più giovane e ha margini di crescita inimmaginabili. Ho già avvertito Scolari: in Brasile-Italia l’avversario da non perdere di vista sarà proprio Balotelli. El Shaarawy? Classe ’92, la stessa di Neymar, Oscar, Lucas. El Shaarawy ha un talento sudamericano. Il Milan ha una coppia d’attacco giovane e micidiale».

La redazione di Milanlive.it