Home Calciomercato Milan Calciomercato Milan, Pastorella commenta le operazioni: Ogbonna ha drogato il mercato

Calciomercato Milan, Pastorella commenta le operazioni: Ogbonna ha drogato il mercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49

Mercato News Ogbonna Torino Milan- Intervistato da MilanNews.it il giornalista di Tuttosport Alberto Pastorella analizza il mercato rossonero:

Alberto Pastorella, le big sono riuscite a fare colpi tali da garantire un notevole salto di qualità. Al contrario il Milan è piuttosto fermo

Sicuramente il Milan, tra le squadre di prima fascia quella che si è mossa meno, forse al pari dell’Inter. Le due milanesi sono accomunate dall’immobilismo sul mercato con la differenza che l’Inter ha cambiato allenatore e il Milan ha preferito dare continuità al progetto. Guardando il mercato delle rivali dei rossoneri per i primi 3 posti c’è da essere preoccupati“.

Sulla carta la squadra rischia di non essere all’altezza per un posto in Champions

I fatti siano chiari ed evidenti. La Fiorentina e il Napoli hanno comprato perché hanno venduto, mentre la Juve comprato perché ha vinto. Gli altri sono costretti a barcamenarsi a cercare l’offerta dell’ultimo momento. Nel caso del Milan, se effettivamente la Champions diverrà ipotecata si potrà cercare un affare che nelle ultime ore di mercato c’è sempre stato. Sappiamo quanto sia bravo Galliani nel saper cogliere l’affare. Vedremo a fine mercato il giudizio“.

La trattativa Honda, guardata da fuori, sembra incredibile per come non riesca ad andare in porto

Se si pensa che tutto dipende per 1 milione di euro è paradossale, specie se comparato in un mercato dove per Higuain vengono spesi 40 milioni, per Gomez 20 e con la Juve che ne spende 30 per Tevez e Ogbonna. Questo amplifica la differenza tra chi ha venduto e puo spendere e chi no“.

C’è stato il rischio che potesse finire sul mercato El Shaarawy…

Per fortuna alla fine è stato deciso di non cederlo, anche perché non vedo chi avrebbe potuto far meglio“.

L’idea era di far cassa con Robinho e Boateng

In quel caso si poteva anche prendere un giocatore di prima fascia“.

A proposito di Boateng, credi sia davvero impossibile cederlo?

Partiamo dal presupposto che Boateng non ha voglia di andarsene e di conseguenza tutto è più complicato. Ci vuole qualcuno che sia convinto di prenderlo e non mi sembra ci sia. D’altronde arriva da una stagione non particolarmente brillante. Chiaro che se si fosse riuscito a cederlo il Milan avrebbe potuto prendere Ljajic e il giudizio sul mercato del Milan sarebbe cambiato“.

Galliani ha ricordato come il colpo sia arrivato a gennaio, ossia Balotelli

Vero che a livello di prestazioni Balotelli si è rivelato un grandissimo acquisto, ma tutto ciò regge gino a un certo punto perché i tifosi si aspettano una squadra rinforzata a luglio e poco interessa che sia arrivato Balotelli a gennaio“.

Credi che non arriverà nemmeno un difensore?

Tutto dipenderà dalle cessioni, anche perché dei nomi fatti il costo è troppo alto. Se pensiamo che Ogbonna è stato preso dalla Juventus per 15 milioni è poi normale che Cellino ne chieda 10 per Astori e Leonardi spari alto per Paletta. La cifra di Ogbonna ha di fatto drogato la valutazione dei difensori e a questo punto facile che si resti così com’è, anche perché Zapata e Mexes hanno fatto bene, Bonera garantisce esperienza e poi c’è Vergara da scoprire. Io un centrale lo prenderei, ma non a questi prezzi“.

Si parlava anche di Ranocchia…

Si parla anche nel suo caso di una valutazione sopra i 10 milioni. La vedo complicata e se il Milan dovesse muoversi lo farebbe verso Astori“.