Editoriale – Galliani “Milan già ultra competitivo”. Sbagliato, mancano almeno tre acquisti…

MILAN GALLIANI – Adriano Galliani per l’ennesima volta oggi ha ribadito che il Milan possiede una squadra ultra competitiva, aggiungendo che sul mercato sono state effettuate le operazioni che ci si era prefissati.
Insomma, il classico “Siamo a posto così” dell’amministratore delegato rossonero.
Dichiarazioni che fanno infuriare molti tifosi che si sentono presi i giro tutte le volte che Galliani pronuncia queste parole.

Il Milan è ultra competitivo? Non per vincere.
In campionato la Juventus sembra ancora la più forte. Immaginare il Milan campione d’Italia al termine del prossimo campionato appare abbastanza utopistico ad oggi. Ovvio che nel calcio poi può succedere di tutto, non trattandosi una scienza esatta.
In Champions League è ancora più dura. Il playoff contro il Psv Eindhoven è sicuramente alla portata, ma per la fase a gironi servirà un sorteggio fortunato dato che il Milan si trova in seconda fascia.

Non si vuole denigrare assolutamente la squadra di Allegri. Composta da alcuni giocatori importanti (De Sciglio, Montolivo, Balotelli ed El Shaarawy ad esempio), da giovani che devono crescere, da alcuni buoni elementi ma anche da altri che non definiremmo proprio da Milan.
L’organico avrebbe bisogno di almeno tre innesti di un certo livello per essere davvero competitiva, almeno per il campionato. Un difensore centrale, un centrocampista ed un attaccante esterno oppure un trequartista (a seconda del modulo sul quale Allegri deciderà di puntare).
Con tre acquisti abbastanza importanti il Milan potrebbe sicuramente dire la sua in Italia e dare fastidio in Europa.

Senza gli infortuni di Bonera e Gabriel, che hanno comportato l’arrivo di Silvestre e Coppola, l’ultimo acquisto ufficiale del Milan sarebbe datato 11 luglio. Oltre un mese di mercato bloccato; passato ad inseguire Honda, a tentare approcci per Ljajic e a fare cene e pranzi che non hanno portato a nulla di concreto.
Gli acquisti andrebbero fatti prima dell’arrivo degli impegni ufficiali, anche per consentire all’allenatore di inserire al meglio i nuovi giocatori nella squadra. Ma sembra che al Milan si debba sempre aspettare gli ultimi giorni del mercato per i saldi.

Sentir dire ripetutamente da Galliani che la squadra è già competitiva è davvero seccante. Anche i muri lo sanno che i fatti sono un po’ diversi. Ed è davvero raro sentire qualche giornalista che confuta quanto detto dall’amministratore delegato della società di via Turati 3, chissà perchè…
Poi non sappiamo se a playoff di Champions eventualmente superato il mercato rossonero sarà caratterizzato da quegli acquisti sopra citati. Lo sperano tutti i tifosi, che intanto preferirebbero evitare di sentire dichiarazioni che esulano dalla realtà.

Matteo Bellan – www.milanlive.it