Milan » calciomercato milan » Milan, Albertosi scarica Abbiati: non trasmette più sicurezza alla difesa

Milan, Albertosi scarica Abbiati: non trasmette più sicurezza alla difesa

AC Milan v Celtic - UEFA Champions League
MERCATO MILAN ABBIATI- Intervistato da MilanNews.it, Enrico Albertosi ha parlato di Christian Abbiati, che non sta vivendo un ottimo momento di forma:


Enrico Albertosi, Christian Abbiati in queste ultime partite non è stato particolarmente brillante

“Purtroppo Abbiati non è nuovo a certi errori. Ne ha commessi tanti anche lo scorso campionato. Alterna partite dove non gli fai gol in nessun modo a prestazioni come quelle di Verona, Napoli e Bologna. Ha preso dei gol che un portiere non deve prendere”.

Crede sia solo una situazione momentanea?

“È sempre stato discontinuo. A dirla tutta non mi è mai piaciuto come portiere ma devo riconoscere che ci sono state partite dove è stato un grandissimo. Il problema è che sono più le partite che sbaglia che quelle in cui fa bene”.

Questo può condizionare la difesa?

“Assolutamente. Secondo me la difesa non ha fiducia in lui e non c’è cosa peggiore. Se ce ne fosse gli stessi difensori rischierebbero di più negli interventi, sapendo che c’è un portiere che può coprire”.

Cosa rimprovera ad Abbiati?

“Non esce mai. Nell’area piccola le palle devono essere sue. Non si possono prendere gol come il primo contro il Napoli, o col Bologna”.

Il Milan dell’era Berlusconi ha avuto sempre portieri messi in discussione. Come mai?

“Tutti portieri che alternavano buone partite ad altre meno buone. Ma quando vinci, e ai tempi di Sacchi succedeva spesso, gli errori del portiere passavano in secondo ordine”.

Crede che il Milan non sia più così forte da recuperare gli errori del proprio portiere?

“Credo che sia così. Il Milan non è più così forte ed è più difficile camuffare certi errori. Certo, la squadra ha le sue colpe perché ogni volta che va in vantaggio si fa raggiungere. A Bologna c’è stata una reazione incredibile ed è andata bene, ma non sempre può finire così, vedi Napoli e Verona. Gli infortuni, come quello di Montolivo, e la squalifica di Balotelli fanno il resto. In mezzo manca un costruttore di gioco e non possiamo aspettarci geometrie da de Jong. Davanti per fortuna che Robinho ha fatto vedere cose positive”.

Tornando al discorso portiere: darebbe fiducia ad Amelia o Gabriel?

“Anche Amelia ha la sua età e giocando poco diventa anche difficile entrare. Non conosco Gabriel, ma se fosse forte gli darei fiducia. Chissà, magari il Milan ha tra le mani il portiere del futuro…”.