Milan » Milan News » Milan-Barcellona, Eranio sorpreso da De Jong: ha preso per mano la squadra

Milan-Barcellona, Eranio sorpreso da De Jong: ha preso per mano la squadra

FBL-ITA-SERIEA-MILAN-SAMPDORIA
MILAN DE JONG KAKA' BALOTELLI- Intervistato da MilanNews.it, Stefano Eranio ha detto la sua sul pareggio del Milan con il Barcellona.

Sorpreso dal risultato e dalla prestazione?

“Il Milan in questo tipo di partite riesce sempre a trovare gli stimoli giusti. Allegri ha finalmente avuto a disposizione gran parte della squadra anche se mancano ancora giocatori importanti come De Sciglio, El Shaarawy e Pazzini. Lo stesso Balotelli deve trovare forma e continuità dopo l’infortunio. Sulla carta ieri si può capire che il Milan rimane sempre una squadra di tutto rispetto, pur avendo qualche problema di continuità difensiva. Zapata deve migliorare la fase di costruzione, molte volte lo abbiamo visto in disimpegni imprecisi. Come in occasione dei gol di Messi, tra l’altro dinamica già successa in campionato”.

E’ stata anche la serata di Kakà, il giocatore c’è ancora…

“Ero molto scettico quando l’hanno ripreso dal Real Madrid. Era un giocatore in fase calante e pensavo che il meglio l’avesse già dato. Devo dire invece che si è impegnato molto, soprattutto in un ruolo in cui è tornato a difendere come terzino, gara di grande sacrificio. Ha fatto una partita esemplare, mostrando grande condizione fisica e di avere ancora quella brillantezza nelle ripartenze”.

Stanno facendo bene anche Montolivo e De Jong, gran recuperatori di palloni…

“Su Montolivo non avevo dubbi, lo seguo da anni e lo reputo un ragazzo dalle grandissime qualità. La cosa bella di Riccardo è che riesce a migliorarsi giorno per giorno. Su di lui non avevo dubbi. De Jong invece è una sorpresa perché a Manchester faceva fatica a trovare spazio. Invece qui gara dopo gara sta conquistato tutti i tifosi e ha preso in mano squadra. Ormai è un elemento molto importante”.

Raiola ha messo in discussione il futuro di Balotelli, per l’agente Fifa Mario non chiuderà la carriera in Italia…

“Se lasciasse il Milan a 37 anni saremo tutti contenti (ride). Anche Raiola così potrà guadagnare gli ultimi spiccioli con un nuovo contratto faraonico prima del ritiro”.

zp8497586rq