Milan » Milan News » 10^ Giornata Serie A, Milan-Lazio 1-1: voti e pagelle del match

10^ Giornata Serie A, Milan-Lazio 1-1: voti e pagelle del match

AC Milan v SS Lazio - Serie ASERIE A | VOTI, TABELLINO E PAGELLE DEL MATCH

Risultato finale: Milan-Lazio 1-1

Milan (4-3-3): Gabriel; Abate, Zaccardo, Zapata, De Sciglio; Montolivo, De Jong, Muntari; Birsa, Balotelli, Kakà. All.: Allegri
A disposizione: Amelia, Abbiati, Coppola, Constant, Cristante, Poli, Nocerino, Emanuelson, Saponara, Vergara, Matri, Robinho, Niang.
Squalificati: Mexes (2).
Indisponibili: Bonera, Pazzini, El Shaarawy, Silvestre.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Radu; Gonzalez, Ledesma, Hernanes; Candreva, Klose, Perea. All.: Petkovic
A disposizione: Strakosha, Berisha, Pereirinha, Elez, Onazi, F. Anderson, Keita, Ederson, Tounkara, Floccari.
Squalificati: Mauri (fino al 2 maggio 2014).
Indisponibili: Konko, Alfaro, Biava, Lulic, Dias, Novaretti, Biglia.

Marcatori: 54′ Kakà; 72′ Ciani.
AmmonitiMuntari, Radu, Montolivo, De Sciglio, Cana, Balotelli, 
Espulsi: /

UOMO PARTITA MILANLIVE: RICKY KAKA’ & ANTONIO CANDREVA

VOTI E PAGELLE DEL MATCH FIRMATE DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT

– M i l a n –

186345805

Gabriel 6: Buona partita per il brasiliano senza sbavature o indecisioni. Sicuro nelle uscite aeree. Non può nulla sul gol di testa di Ciani.

Abate 5.5: Sempre presente sulla fascia di sua competenza ma in quanto a concretezza sembra essere pesantemente calate da un paio di partite a questa parte. Cross scadenti e mai un dribbling secco a creare la superiorità. Ordinaria amministrazione in fase difensiva.

Zaccardo 6: Ci aspettavamo di peggio da uno dei giocatori più scadenti della rosa rossonera ma questa volta il buon Cristian c’ha stupiti in positivo.

Zapata 5: Ha giocato finora tutte le partite (l’unico della rosa) ma non ha mai convinto al 100%, purtroppo nemmeno oggi. Solita dormita sul gol avversario sul quale si fa trovare impreparato sul movimento a tagliare di Ciani sul primo palo, mentre lui andava a prendere l’avversario sul secondo. Nulla da dire, c’è solo da riflettere di fronte certi errori.

De Sciglio 6+: Torna in campo dopo più di un mese e sembra non averlo mai lasciato. Gioca meglio di tutti i suoi compagni di reparto (non certo difficile vista la concorrenza). Perfetto in fase difensiva eccetto in un occasione su Cavanda nel quale viene ammonito e sul troppo spazio lasciato a Candreva in un paio di occasioni, complice la bravura dell’avversario e l’assenza di un raddoppio di marcatura da parte di Muntari. Per il resto, sbaglia qualche passaggio di troppo ma la sua presenza sulla sinistra è imprescindibile per questa squadra.

Montolivo 6: Tocca una quantità infinita di palloni in mezzo al campo gestendoli alla grande; manca però il lampo, un assist, una grande giocata che possa illuminare la serata, complice anche lo scarso movimento dei compagni. Lotta e cerca di recuperare più palloni possibile fino al fischio finale dell’arbitro.

De Jong 6,5: Solita grande partita in fase di contenimento per l’olandese che non molla mai un centimetro contro ogni avversario senza farsi quasi mai saltare.

Muntari 5: Sembra fare un po’ quel che vuole in campo senza un compito tattico preciso. Corre troppo spesso a vuoto senza rendersi utile come dovrebbe.
Dal 75′ Poli: Gioca appena 15 minuti nei quali non riesce mai ad entrare nel vivo delle azioni.

Birsa 5,5: Non riesce mai ad entrare in partita lo Sloveno. Servito poco dagli avversari, si è reso più utile in fase difensiva che in quella offensiva.
Dal 75′ Matri s.v.

186352802

Kakà 6,5: Lo aspettavano tutti e finalmente la magia è arrivata. A S.Siro, dentro il suo stadio, con i suoi tifosi, riceve palla dal limite e sfodera un destro a giro di rara bellezza, definire splendido è poco. Marchetti immobile può solo godersi il triste (per lui) spettacolo. Al di la del gol è il leader in discusso, assime a Montolivo, di questa squadra che ha necessariamente bisogno di giocatori dalla grande personalità come il brasiliano. Attacca, difende, si sacrifica, tutto per la squadra e i compagni. Il gol del pareggio laziale spegne un po’ di entusiasmo, sia nella squadra che nei tifosi (pochi, molto pochi).

Balotelli 5: Deludente la sua partita. Sbaglia troppi passaggi, sta spesso lontano dall’area di rigore, perde sempre il duello fisico coi centrali avversari. Non è questo il Balotelli che conosciamo. Da evidenziare l’atteggiamento sempre più ridicolo degli arbitri nei suoi confronti, vedere per credere! Quando la smetteranno sarà sempre troppo tardi.

All. Allegri 5: Puntuale come un orologio svizzero il gol subito (di testa) da una difesa improvvisata con Zaccardo e l’onnipresente Zapata. Fortuna che è tornato De Sciglio e gli errori tattici sembrano essere diminuiti, diminuiti ad uno, come oggi, che ovviamente il Milan paga pesantemente. Tanto da lavorare, tanto su cui discutere, noi aspettiamo il Natale per vedere il Milan in alto, dove merita.

– L a z i o –

186345810

| Marchetti voto: 6 | 

| Cavanda voto: 6 | Ciani voto: 6,5 | Cana voto: 6| Radu voto: 6 |

| Gonzalez voto: 6 | Ledesma voto: 6 | Hernanes voto: 5,5 (Dal 45′ Onazi 6) |

| Candreva voto: 6,5 (Dal 90′ Pereirinha s.v.) | Klose voto: 6 | Perea voto: 5 (Dal 68′ Floccari 5)| 

| All. Petkovic voto: 6 | 

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it