Milan » Milan News » Milan, Shevchenko: “Sto facendo il corso da allenatore. Ringrazio i tifosi. Contento per Kakà”

Milan, Shevchenko: “Sto facendo il corso da allenatore. Ringrazio i tifosi. Contento per Kakà”

Sheva Allegri

MILAN SHEVCHENKO – Queste le dichiarazioni in esclusiva per Milan Channel, dell’indimenticato Andryi Shevchenko:

E’ sempre una sensazione meravigliosa venire qui. Mi sento come a casa. È bellissimo. Milanello non è cambiato moltissimo, ma è bello ritornare qui in mezzo ad amici.
Sto facendo il corso d’allenatore e sto facendo un piccolo stage. Ho parlato un po’ con mister Allegri. Una chiacchierata che mi servirà molto in futuro.
Mi sento spesso con i miei ex compagni. Con Kakà, Inzaghi, Gattuso. Siamo un po’ tutti ancora nell’ambiente. Tanti di noi stiamo smettendo. Per questo alcuni di noi stanno ricominciando una nuova vita.
Voglio ringraziare i tifosi per i cori di ieri allo stadio. Sono sempre dentro al mio cuore. Ogni volta che torno qui è sempre un tuffo nel cuore. Forza Milan! Il risultato di ieri sera è bugiardo. Avremmo meritato di vincere. Sono concento per Kakà e per il gol che ha fatto, se lo merita. La squadra può fare di più, ma è solo un momento passeggero ora. La squadra si rilancerà presto.
Il tempo passa, ma Kakà resta sempre lo stesso. Concentrato, entusiasta. Lui ha dato molto al calcio e merita di ricevere ancora tanto dal calcio. Con lui in campo ci si diverte sempre.
Sicuramente essere paragonati a grandi giocatori come Van Basten, Nordahl mi fa piacere. Anche la stima di Galliani mi fa molto piacere. Tutti questi campioni hanno scritto la storia del calcio internazionale e questi sono esempi anche per i più giovani. Vedere quello che ha vinto il Milan deve essere da stimolo per chi viene qui.
El Shaarawy ha tanta qualità e tutto dipende da lui. Non è semplice ora per la squadra e anche per lui, perchè viene da un infortunio. Gli ho detto di restare comunque sereno e di guarire quanto prima. Appena rientrerà darà il suo contributo. Ne sono certo
Il ricordo più bello della mia carriera è la vittoria contro la Juventus in finale di Champions League. Resta sempre indelebile dentro ai miei pensieri come uno dei momenti più belli.
Claudio Lippi è stato sempre speciale. È stato un grande amico e lo ricorderò sempre con un sorriso. Io vorrei che lo ricordassero così anche le altre persone. Con grandissimo affetto.