Milan » Milan News » Allegri: “Kakà giocherà domani, Seedorf? Il potere logora chi non ce l’ha, El Sha sta per tornare”

Allegri: “Kakà giocherà domani, Seedorf? Il potere logora chi non ce l’ha, El Sha sta per tornare”

allegri

ALLEGRI CONFERENZA – Eccovi la conferenza stampa di Allegri pre-Milan-Fiorentina.

SULLA FIORENTINA“Le polemiche dell’anno scorso le ho azzerate. E’ stato un bel duello acceso, a Firenze sono successe tante cose a favore e contro ma non serve tornarci su. Domani sarà una bella partita, saremo arrabbiati noi e saranno arrabbiati loro. Gli episodi di Fiorentina-Napoli? Non credo porteranno strascichi per domani. Bisogna accettare, a volte a malincuore, alcune decisioni sbagliate degli arbitri che possono commettere errori come noi. Contro il Napoli i viola hanno fatto una grande partita, è una squadra costruita per i primi tre posti. Noi veniamo da una buona partita con la Lazio dove abbiamo concesso poco, dovevamo tenere meglio palla dopo il gol e non dare qualche pallone gratuito a loro, però la squadra ha reagito rispetto al brutto colpo di Parma. Ci sono tante partite per recuperare anche se siamo in ritardo, abbiamo obiettivi anche nelle Coppe. Dobbiamo migliorare gli errori che commettiamo, azzerarli e continuare a giocare come i 70 min. con la Lazio”.

SULLA FORMAZIONE“Domani Kakà giocherà, la squadra sta anche bene fisicamente. Riki ha fatto una grande partita, sta crescendo e ha voglia di dimostrare che è un grande giocatore. Non penso a cambiare sistema di gioco perché le caratteristiche dei giocatori sono queste. Non possono togliere certezze alla squadra. El Shaarawy ha iniziato a corricchiare, dopo la sosta spero sia a disposizione. I primi venti giorni dall’infortunio sono andati bene. E’ sulla via del recupero come Pazzini e anche Bonera. Importate guarire anche con i risultati ora. Saponara sta crescendo, El Shaa lo aspettiamo, abbiamo avuto tanti infortuni, i giovani vanno inseriti piano piano e mi riferisco a Saponara che viene dalla B e ha avuto infortuni ma i 10 min di Parma mi sono piaciuti. De Sciglio deve trovare la condizione, i giocatori hanno bisogno di ritrovare condizione fisica e psicologica quando stanno fermi molto. Domani sarà della partita ma valuterò oggi”.

SU SEEDORF “Credo di non essere l’unico responsabile dei suoi mali e dell’addio al Milan. Come diceva Andreotti, “il potere logora chi non ce l’ha” e la panchina del Milan mette pressione a chi non è seduto qui. Se lui mi piaceva come giocatore? Ha detto che le gare importanti le giocava, quindi da parte mia c’era fiducia, è stato un grande campione, ma parlare di cose vecchie non mi piace”.

SUI TIFOSI“Sono sempre stati vicini alla squadra e dovranno ancora sostenere i ragazzi. I fischi sono giusti perché sono responsabile di tutti, un po’ di fischi fanno anche bene”.

SU BALOTELLI “E’ in crescendo. Mercoledì ha fatto una buona partita, si è mosso meglio. Deve portare la sua forza fisica, tecnica e l’esuberanza sul campo. Lo ritroveremo al più presto nelle migliori condizioni. Mercoledì si è ben comportato, non ha protestato e ha subito dei falli. Credo che gli arbitri debbano notarlo. Il suo comportamento è migliorato e adesso ha molto rispetto della classe arbitrale e deve essere una cosa reciproca. La gomitata l’ho rivista in tv, ma non commento le decisioni dell’arbitro. In Italia non è facile arbitrare, quando vanno all’estero sono più sereni quindi qui il clima è più pesante e per questo tutti noi dobbiamo collaborare affinché ci sia una serenità reciproca”.

SUL MERCATO DI GENNAIO“A gennaio mancano due mesi ma arriveranno due giocatori come Rami ed Honda che sono giocatori di caratura internazionale. Ora dobbiamo pensare a fare bene da qui a dicembre. Sono sicuro che la squadra domani farà una bella partita, ma dovremo dare continuità nei risultati”.

SU AMBROSINI“Devo ringraziare Massimo per quello che mi ha dato nei tre anni insieme. In estate abbiamo fatto una scelta, ci è dispiaciuto a tutti ma ciò non toglie che ha fatto un pezzo di storia del Milan”.

SULL’INTESA KAKA’ BALOTELLI“L’intesa migliorerà e migliorerà giocando insieme, così come tutta la squadra. Riki è un giocatore straordinario non solo dal punto di vista tecnico, ha capito le esigenze di questa squadra ed è utile in campo e fuori dal campo. Il Milan ha fatto bene a riportarlo qui”.

SU BERLUSCONI“I rapporti sono sempre ottimi. Da sempre ci sentiamo settimanalmente. Con Galliani mi vedo sempre, mi fermo sempre in sede e non c’è stato nessun vertice ieri. Incontri ne faccio sempre”.

SU SHEVA – “Mi ha fatto molto piacere stare con lui ieri. Domandava perché nel futuro vorrebbe fare l’allenatore. Che voglia diventarlo del Milan? E’ un’aspirazione per tutti. Io sono arrivato ad una grande presto e ho vinto anche subito uno scudetto”

SUL MOMENTO DELLA SQUADRA“I giocatori sono pugnaci ma l’hanno dimostrato anche mercoledì. Abbiamo il dovere di farlo e le qualità per fare bene. A volte serve anche un po’ esuberanza e incoscienza, cose che ci hanno aiutato anche l’anno scorso. Ai ragazzi servono anche i tifosi. A questa squadra si può dire tutto, ma non possiamo dire che non ci mette impegno”.

La redazione di Milanlive.it