Milan » Milan News » Milan, Balotelli Junior sogna in grande: “Sono più veloce di Mario. Voglio la Serie A”

Milan, Balotelli Junior sogna in grande: “Sono più veloce di Mario. Voglio la Serie A”

AC Milan v PSV Eindhoven - UEFA Champions League Play-offs: Second Leg
MILAN BALOTELLI JR- Intervistato da Tuttomercatoweb.com, Enock Balotelli si è raccontato senza dimenticare di analizzare la situazione dei rossoneri.

Prima era andato a giocare a Malta: come è nata l’idea?
“Tramite il fratello di Chiellini mi è arrivata la proposta. Ho provato, dopo un po’ non mi è piaciuto e così sono ritornato in Italia. Ho avuto qualche opportunità di andare in qualche squadra di livello superiore, ma volevo stare vicino casa per fare un anno bene. L’anno scorso non sono riuscito a giocare tanto, ho fatto poche presenze, quest’anno voglio prepararmi bene, dare il massimo e poi fare qualcosa di più impegnativo”.

Attorno al suo nome c’è stata tanta confusione: dal Manduria all’Ischia. Cosa è successo?
“Il Manduria mi voleva fortemente, il mio agente mi diceva continuamente della loro proposta ma se devo stare in Eccellenza, tanto vale che lo faccio vicino casa. All’Ischia avevo paura di non giocare, ho bisogno di continuità. Perché vorrei giocare a livelli più alti. Non voglio una squadra solo per pubblicità, ma mi interessa essere utile e fare del mio meglio”.

Adesso cerca un po’ di stabilità…
“Sì, voglio fare bene e accumulare presenze”.

Il sogno nel cassetto?
“La serie A, il sogno di tutti. Un sogno che può arrivare, ma solo con lavoro e sacrificio. Gratis non ti dà niente nessuno”.

Quanto le pesa nel calcio essere il fratello di Balotelli?

“Quando ero più piccolo incideva nel calcio, adesso non più”.

In che cosa è più forte di Mario?
“Sono molto più veloce”.

Intanto il Milan fatica.
“Ho visto qualche partita allo stadio, quello che vedo io lo vedono tutti. Ma c’è ancora tempo, l’anno scorso il Milan ha rimontato nel girone di ritorno. Può risalire. Nella vita tutto è possibile. Da milanista mi auguro che a gennaio succeda qualche miracolo. Il momento è delicato, ogni squadra ogni anno ha la sua storia. La Roma per adesso è prima, l’anno prossimo magari sarà la Fiorentina e così via… C’è ancora tempo”.

Scudetto: chi lo vincerà?
“È ancora presto. Può succedere di tutto, davvero. Aspetterei prima di dare giudizi. Magari Allegri s’inventa qualcosa e butta dentro qualche giovane e il Milan risale…”.

Domenica c’è Juve-Napoli.

“Le due squadre più forti, sarà una bella partita. Sono forti alla stessa maniera”.

Chiudiamo con il suo obiettivo…
“Fare bene, il meglio possibile”.