foto palla2
MILAN MANIERO – Intervistato da IlSussidiario.net, queste le parole dell’ex attaccante del Milan Filippo Maniero: “La contestazione dei tifosi? Molti tifosi del Milan si ricordano la grande squadra che padroneggiava in Italia e in Europa. Ma tutti noi dobbiamo metterci in testa una cosa, cioè che questo non è un Milan competitivo per le prime posizioni in classifica, potrà al massimo lottare per l’Europa League, certo, partite come quella contro il Chievo sono da vincere. E’ ingiusto prendersela con Balotelli o Matri, il problema è che se prima agli attaccanti rossoneri arrivavano dieci palloni, oggi ne arrivano due o tre tanto per fare un esempio. Mancano giocatori in grado di dare maggiore qualità al centrocampo e alla manovra rossonera. Honda? Mah, non è che in Champions League faccia la differenza, non mi pare un calciatore in grado di cambiare la squadra“.

La redazione di milanlive.it