Milan » Milan News » Milan, Cucchi: “Allegri confermato? Scelta giusta. L’eventuale addio di Galliani? Sarebbe un cambio epocale per i rossoneri”

Milan, Cucchi: “Allegri confermato? Scelta giusta. L’eventuale addio di Galliani? Sarebbe un cambio epocale per i rossoneri”

FBL-EUR-C1-BARCELONA-MILAN
MILAN CUCCHI – Intervistato da Ilveromilanista.it ecco le dichiarazioni di Riccardo Cucchi, radiocronista di Tutto il calcio minuto per minuto, riguardo i temi più caldi collegati al mondo Milan: “Giusto confermare Allegri? Ritengo di si, anche perché Allegri non penso sia il primo o unico responsabile di questo momento negativo in casa Milan. Ci sono diverse cause, tra cui quelle legate a un mercato povero, non adeguato alle aspettative. Personalmente ritengo Allegri uno dei migliori allenatori italiani, lo scorso anno ha dimostrato con una squadra non proprio da vertice come sia possibile riuscire a tappare le falle e raggiungere il terzo posto in campionato, valso la qualificazione in Champions League, un traguardo davvero importante per i rossoneri. Ripeto, è buon tecnico e credo non abbia il materiale sufficiente per poter plasmare una squadra da vertice, per diventare protagonista sia in Italia che in Europa. Diamogli la possibilità di lavorare con quello che ha a disposizione. A mio avviso è giusto confermarlo. Dovrà cercare di limitare i danni e recuperare il più possibile. Certamente prima di scegliere l’allenatore si devono chiarire bene gli obiettivi di mercato e le strategie. La panchina è importante, ma è anche vero che senza un organico ben impostato è dura per chiunque. Quelli da te citati sono tutti nomi di allenatori importanti e credo che il Milan non possa permettersi di fare altre stagioni da non protagonista ma deve pensare in grande. Servono investimenti, strategie che portino nuovi campioni come in passato, e poi un allenatore di esperienza per far tornare il Milan ai vertici, specialmente in Europa. Non ce ne sono molti all’orizzonte e non sarà facile trovare il tecnico giusto. Un addio di Galliani? Sarebbe un cambio epocale per il Milan. Non so quanto sia attuabile in questo momento. Tutti quanti noi abbiamo imparato ad ammirare il lavoro di Galliani come dirigente di primissimo piano, sia in casa Milan che a livello di calcio italiano. Galliani è esperto, ha grandi qualità non solo come talent scout ma anche come manager. Barbara Berlusconi ha voglia e forse anche necessità di guardare al futuro con cambiamenti radicali, ma credo che questo possa essere possibile solo dalla prossima stagione. Come per Allegri, non vorrei però che la responsabilità fosse addossata tutta a Galliani. L’addio è quasi inevitabile, credo che si protrarrà per qualche mese, ma Galliani troverà sicuramente un luogo dove dar sfogo alle sue qualità manageriali. Ritengo che sia una soluzione non più rinviabile, anche per le dichiarazioni pubbliche di Barbara Berlusconi, che ha un ruolo importante nella società ed è sempre la figlia del proprietario. Galliani ha confermato la sua fedeltà a Berlusconi e sono sicuro che lavorerà ancora per lui, magari su altre sponde. Il Milan si sta avviando a una rivoluzione nei prossimi mesi. Vedremo a cosa porterà in futuro”.

La redazione di milanlive.it