Milan » Milan News » Milan, Di Matteo punta su Balotelli-Rossi: “Al mondiale avanti con loro”

Milan, Di Matteo punta su Balotelli-Rossi: “Al mondiale avanti con loro”

Wigan Athletic v Chelsea - Premier League
MILAN DI MATTEO- Roberto Di Matteo, intervistato Sportmediaset ha parlato del Milan e della Nazionale Italiana:
Balotelli-Rossi? Mi è piaciuta tantissimo questa coppia. Ero a Craven Cottage a vedere l’Italia e devo dire che, dal vivo e sul campo, Balotelli mi ha impressionato ancora di più . E’ davvero fortissimo, un talento puro. E poi, l’intesa con Giuseppe Rossi è stata una bella sorpresa. Si trovavano, direi in maniera istintiva, senza nemmeno parlarsi troppo o fare gesti in campo. Sembrava giocassero insieme da sempre. Per me, Balotelli-Rossi, in questo momento, è la coppia azzurra meglio assortita in prospettiva Mondiale. Balotelli l’ho visto molto concentrato contro la Nigeria. Era desideroso di fare bella figura e di non deludere. Si è sacrificato molto per la squadra. E’ stato uno di quei momenti in cui sembrava che avesse capito che il calcio è un gioco di squadra e come tale deve essere interpretato. E quando lui gioca per la squadra l’Italia ha una marcia in più. Stesso discorso vale per quando gioca nel Milan. Sembra quasi che parte della crisi del Milan sia collegata alla scarsa vena del momento di Balotelli. Da un lato, sta al Milan rendere continuo il contributo di Mario e dall’altra sta a Mario capire, una volta per tutte, che lui non è solo ma parte di una squadra e di un progetto di gioco. La panchina dell’Italia nel dopo-Prandelli? Ci ho pensato molto, visto che ho ricevuto alcune proposte per allenare una Nazionale. Sul piano della pura teoria la cosa non mi lascia indifferente. Dovrei trovarmi davvero di fronte ad una proposta concreta per sapere cosa rispondere e poi dover prendere una decisione. La Serie A? Mi ha impressionato molto la Roma, con Totti immenso e molto concreta in difesa, dove concede poco. Il Napoli sta incassando quanto ha speso sul mercato, visto che ha fatto una massiccia campagna acquisti. La Juventus è sempre figlia della grinta di Conte. La sopresa vera, comunque, è la Fiorentina, una squadra divertente e interessante da vedere. Per Inter e Milan è giunto il momento del rinnovamento. Comunque sia è ancora presto per dire chi vincerà lo scudetto. Dipenderà molto anche dalla Champions League. In questo senso, non avendo impegni europei, la Roma ha un vantaggio in più”.