Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Ielpo ha le idee chiare: “In attacco sono troppi, Pazzini può partire”

Calciomercato Milan, Ielpo ha le idee chiare: “In attacco sono troppi, Pazzini può partire”

AC Milan v S.S. Lazio - Serie A
CALCIOMERCATO MILAN PAZZINI- Mario Ielpo, intervistato da ilsussidiario.net, ha detto la sua sul mercato del Milan:

Ramirez prossimo obiettivo rossonero?

Non lo so per certo, ma viste qualità ed età del giocatore urugiaiano è un nome che starebbe bene nel Milan dell’anno prossimo. Attualmente però l’attacco è piuttosto trafficato, considerato che potrebbe arrivare anche Honda non so quanto sia realizzabile l’acquisto di Ramirez.

A proposito: Niang sarà ceduto in prestito a gennaio?

Sarebbe meglio per lui fare esperienza in un’altra squadra, per poter fare poi cose importanti al Milan. Le indiscrezioni vanno in questa direzione.

Per Amelia ci sarà la cessione definitiva?

Prima di privarsi di un portiere come Amelia, il Milan dovrebbe pensarci su. E’ un buon numero uno, un buon rincalzo. La squadra rossonera dovrà guardare anche al dopo-Abbiati e scegliere un portiere di grande valore, non molto vecchio.

Casillas?

Non so se risponda veramente a queste richieste. Ha i suoi anni, non sarebbe semplice acquistarlo e ha anche un ingaggio molto alto.

Pazzini rimarrà al Milan?

Ha sempre fatto bene in rossonero, ma adesso nel reparto offensivo del Milan ci sono veramente tanti giocatori. Chissà, potrebbe partire lui oppure Matri, o magari persino Balotelli. In questo momento nessun attaccante sembra incedibile, a parte Kaka.

Kucka potrebbe arrivare?

A me piace, so però che ci sono tante squadre che lo vogliono: non sarà facile nonostante il buon rapporto con i dirigenti del Genoa.

Ci sarà qualche colpo a sorpresa a gennaio?

Non è un momento facile per il Milan per fare grandi colpi di mercato, con la difficile situazione societaria esistente. Magari però, per esigenze di classifica, potrebbe arrivare veramente un grande acquisto. Se in campionato le cose continueranno di questo passo i dirigenti potrebbero organizzare un colpo in stile Balotelli dell’anno scorso.