Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Pedullà fa il punto su Nainggolan e Balotelli

Calciomercato Milan, Pedullà fa il punto su Nainggolan e Balotelli

Cagliari Calcio v AC Chievo Verona - Serie A

CALCIOMERCATO MILAN – Alfredo Pedullà nel suo editoriale per Tmw ha fatto il punto sul futuro di Nainggolan e Balotelli: “Chi si è affrettato ad annunciare il “sorprendente e clamoroso” appuntamento tra Roma e Cagliari per Nainggolan non ha fatto bene i calcoli. Nicola Salerno, direttore sportivo di fiducia a casa Cellino, ha spiegato chiaramente come stanno le cose. Hanno parlato, non hanno concluso. La Roma vorrebbe, ma ancora non ha messo le mani su un pezzo di alta gioielleria. Già, perché Radja ha la valutazione di una roba pregiata da vetrina luminosa: ottimo centrocampista, nessuno discute, giusto che ci sia la fila. L’asta che voleva Cellino sta andando in onda senza soluzione di continuità. Cellino ha eccellenti rapporti con il Milan, ecco perché prima di parlare di sorpasso Roma bisogna contare fino a cento. Nulla bisogna escludere, ma contare fino a cento si. La Juve può materializzarsi da un momento all’altra; l’Inter oggi è silente, domani chissà; il Paris Saint Germain è stato informato dei fatti in corso d’opera dalle nostre parti, ma per il momento ha deciso di non intervenire. Molto presto conosceremo la sentenza definitiva sul corteggiatissimo Radja: alla luce dei suddetti discorsi, un’idea di massima ce l’abbiamo. Balotelli oggi e domani. Oggi non si muove dal Milan, a meno di sorpresone che in quanto tali sono difficili da prevedere. Domani, intendo dire luglio, nessuno può immaginare, conoscendo il personaggio variegato alla nutella. Certo, ogni tanto viene fuori la storia della “mela marcia”, frase che Silvio Berlusconi avrebbe pronunciato in tempi non sospetti. Dico avrebbe perché ormai, sappiamo come funziona, anche dinanzi all’evidenza dei fatti in tanti sono pronti a sostenere “non volevo, mi sono spiegato male, i giornalisti non hanno capito”. Balo di oggi è così, Balo di domani è un punto di domanda”.

La redazione di Milanlive.it