Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Di Stefano spiega: “Si interverrà in estate, non ora”

Calciomercato Milan, Di Stefano spiega: “Si interverrà in estate, non ora”

AC Milan v Udinese Calcio - TIM Cup
MILAN CALCIOMERCATO- Peppe Di Stefano, giornalista di Sky intervenuto durante un’edizione del telegiornale di “Sky Sport 24”, ha spiegato la situazione del mercato in casa Milan: “L’idea di Tassotti probabilmente è quella di lasciare, però ieri ha parlato di un coinvolgimento che neanche lui si aspettava. E’ vero che arriveranno Stam, Crespo e altri giocatori, ma c’è da dire che con Tassotti ha stabilito un gran feeling. Balotelli? Il fatto che davanti a decine e decine di telecamere Seedorf parli con Balotelli, credo sia anche un po’ studiato, è il Milan di Balotelli. Seedorf lo ha dimostrato con quel dialogo, da lì è partito il feeling, la dedica al gol. Per esempio, Muntari era molto molto legato ad Allegri e ha dedicato la vittoria a Seedorf, vuol dire che in un modo o nell’altro l’olandese li ha colpiti. Questi sei mesi sono particolari, sono di studio di analisi, Seedorf vuole lavorare su questo impianto di gioco, il mercato imponente si farà a giugno. Adesso sarà un mercato di ragionamenti. Pazzini? Starà fuori al massimo un mese, l’idea del Milan è quella di rimanere così. Petagna è stato decisivo, ha avuto un piccolo fastidio e per sicurezza non è stato convocato. Mexes non convocato per ragioni di mercato? Secondo me sì, si parla di Fiorentina, il giocatore probabilmente vorrebbe continuità. Sorprese? Col Milan possiamo stare tranquilli fino a 7/8 giorni dalla fine del mercato, perché poi può succedere di tutto”.

La Redazione di Milanlive.it