Milan » Milan News » Conferenza stampa, Seedorf: “Il gruppo è molto unito. Taarabt ha entusiasmo, Essien non sarà titolare”

Conferenza stampa, Seedorf: “Il gruppo è molto unito. Taarabt ha entusiasmo, Essien non sarà titolare”

Seedorf

Seedorf

Prima della conferenza stampa odierna, Clarence Seedorf ha rilasciato alcune dichiarazioni all’emittente Milan Channel:

Sulla partita di Cagliari: “Nel primo tempo abbiamo creato molto, non siamo riusciti a segnare e un episodio ci ha fatto andare sotto. Ho visto una bella reazione dei ragazzi, hanno cercato la vittoria nel secondo tempo e nonostante lo svantaggio hanno continuato a giocare nella loro metà campo”.

Sul mercato: “Taarabt non lo conosco di persona, l’ho sentito al telefono ed è un ragazzo con grande entursiamo e voglia di fare. E’ giovane con grande talento, ma dobbiamo avere pazienza”.

Sul gruppo: “C’è grande voglia di lavorare, tutti remano nella stessa direzione. Ho trovato grande disponibilità da parte di tutti. Anche Balotelli è molto disponibile, ha ritrovato il sorriso. Tutti lavorano duramente, stiamo andando nella giusta direzione, ma non possiamo fermarci”.

Sul periodo della squadra: “La strada è lunga, abbiamo tanto da fare ancora. Fin dal primo giorno ho visto nei ragazzi la voglia di fare bene e migliorare, io ho grande entursiasmo. Due vittorie di fila in campionato aiutano molto. Io cerco di capire i ragazzi, le cose stanno proseguendo bene”.

Sul mercato in difesa: “Io farò del mio meglio con questa rosa, poi faremo delle valutazioni. Tutti i giocatori che sono qui hanno l’obiettivo di finire al meglio questa stagione”.

Sulla stagione: “Credo che possiamo avere un buon finale di stagione anche guardando nell’ottica della prossima stagione”.

Ora inizia la conferenza stampa del tecnico rossonero:

Preoccupato dal Torino?
“Mi sono sempre piaciute le squadre di Ventura, con grande possesso palla. Stanno facendo una grande stagione, ma noi dobbiamo continuare a crescere. Cerci? E’ un ottimo talento, sta facendo bene. Dovremo stare attenti, ma noi prima di tutto dobbiamo pensare a noi e ad imporre il nostro gioco”.

E’ salito il morale dopo le ultime due vittorie?
“Le vittorie alla fine dimostra il carattere della squadra, che ha voglia di vincere fino alla fine. Questo è un segnale importante”.

Chi sceglierà sulla destra tra Abate e De Sciglio?
“De Sciglio è più forte a destra che a sinistra secondo me, io cercherò di utilizzare i giocatori dove posso esprimersi meglio. Abate è un grande professionista”.

Formazione: Essien può partire titolare?
“Essien sta bene, ma domani non partirà dal primo minuto”.

Ci motivi la scelta di Taarabt?
“Insieme a Galliani abbiamo parlato e discusso e ho parlato con Adel. E’ molto motivato, ha grande carattere, ma prima di dare giudizi voglio conoscerlo bene”.

Felice per il mercato del Milan?
Io sono felice sempre, soprattutto perché sono qui“.

Abate e De Sciglio sugli esterni domani?
Anche qui dobbiamo valutare. De Sciglio per me è molto più forte a destra che a sinistra. Anche se dobbiamo capire dove rendono al massimo tutti i giocatori“.

Pazzini e Balotelli insieme?
Certo, ma anche qui dipende dalla partita. Pazzini è l’unico giocatore offensivo che può fare solo la prima punta, mentre Balotelli ha più posizioni“.

Io allenatore che lavora anche sul mercato?
Non lo so, ancora devo scoprirlo. Per adesso penso che ci sia grande sintonia con la società e questo è importante“.

Acquisti in difesa?
A fine stagione faremo il punto della situazione in generale per non mancare di rispetto a tutti quelli che ci sono adesso. I tifosi devono stare tranquilli, tutto quello che facciamo è pensato. Il mercato di gennaio è difficile è complicato, dove ci sono poche opzioni che ti fanno migliorare. Questo è un concetto che va capito. Poi puoi avere anche i migliori difensori al mondo ma rischi sempre di prendere cinque gol perché il resto della squadra non lavora nel modo migliore“.

Saponara?
L’ho visto tre volte in allenamento, è poco per valutarlo. Adesso è inutile rispondere“.

Cerci è da Milan?
Non lo so, lo conosco poco. In generale i talenti in Italia vengono sempre valutati“.

Cristante?
Lo vedo molto bene. E’ un ragazzo con personalità. Ha fatto buone gare nonostante sia giovane. Dobbiamo gestirlo bene per non bruciarlo. Ha la mia fiducia“.

Berlusconi?
“Ho parlato con lui l’altra settimana e mi ha detto che verrà a Milanello appena potrà”.