Milan, si complica la pista Sogliano come nuovo ds

Sogliano
 

Come riportato da Gianluca Di Marzio sul sito calciomercato.com,  il progetto legato alla ricerca del nuovo ds rossonero è ancora tutta da definire. La prima scelta sembra essere ancora Sean Sogliano: profilo giovane, capace, di personalità. Il lavoro effettuato lo scorso anno e soprattutto questa stagione con il Verona arricchiscono la sua candidatura. Galliani, infatti, lo chiamò già l’anno scorso per proporgli la responsabilità dello scouting rossonero, ricevendo una risposta negativa. Successivamente ci provò Barbara Berlusconi durante la “crisi societaria” di questo inverno, proponendo a Sogliano un ruolo di assoluto potere insieme a Paolo Maldini. Infine, è tornato alla carica lo stesso Galliani dopo il divorzio anticipato con Ariedo Braida, per proporre al dirigente veronese la carica di ds.

Il presidente gialloblù Setti è convinto che alla fine Sean Sogliano resterà dov’è attualmente (“siamo quasi fidanzati“, ha detto ieri agli studenti di Parma), mentre Galliani vorrebbe fare un nuovo tentativo. Sogliano, invece, pare aver chiesto un incontro a tre con l’ ad rossonero ed il manager Antonio Marchesi, uomo di fiducia di Barbara Berlusconi, proprio per capire gli eventuali margini di manovra nel suo incarico. Al momento quindi il matrimonio tra Sogliano ed il Milan pare difficile, soprattutto perché la dirigenza del Verona mette fretta al ds gialloblù, ansioso di progettare il proprio futuro.

Redazione Milanlive.it