30^ Giornata Fiorentina-Milan 0-2: voti e pagelle del match

ACF Fiorentina v AC Milan - Serie A

| SERIE A TIM – TABELLINO, VOTI E PAGELLE DEI ROSSONERI |

Risultato finale: Fiorentina – Milan 0-2

Fiorentina (4-3-3)Neto; Tomovic, G. Rodriguez, Savic, Pasqual; Mati Fernandez, Ambrosini, Borja Valero; Joaquin, Matri, Cuadrado.
A disp.: Rosati, Lupatelli, Diakitè, Fazzi, Roncaglia, Venuti, Bakic, Aquilani, Ilicic, Matos, Wolski. All.: Montella
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Rossi, Rebic, Anderson, Compper, Pizarro, Gomez, Vargas

Milan (4-2-3-1): Abbiati; Bonera, Rami, Mexes, Constant; De Jong, Muntari; Taarabt, Kakà,Honda; Balotelli. All.: Seedorf
A disp.: Amelia, Gabriel, Zapata, Zaccardo, Emanuelson, Silvestre, Cristante, Essien, Saponara, Birsa, Robinho, Pazzini.
Squalificati: Poli (1).
Indisponibili: El Shaarawy, Petagna, Abate, Montolivo, De Sciglio

Marcatori: 23′ Mexes; 64′ Balotelli;
Ammoniti: Balotelli, Ambrosini, De Jong, Constant, Taarabt, Abbiati, Mexes, Bonera, Rodriguez,
Espulsi

Arbitro
Orsato voto

Guardalinee
Di Liberatore voto:
Cariolato voto

Assistenti arbitrali aggiunti
Valeri voto:
Giacomelli voto

UOMO PARTITA MILANLIVE: Mario Balotelli !!

VOTI E PAGELLE DEL MATCH FIRMATI DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT

– F i o r e n t i n a – 

| Neto voto: 5 | 

| Tomovic voto: 5,5 (Dal 68′ Wolsky 5)| Rodriguez voto: 5 | Savic voto: 6 | Pasqual voto: s.v. (Dal 17′ Roncaglia 5,5)| 

| Mati Fernandez voto: 5 | Ambrosini voto: 6 | Borja Valero voto: 5 | 

| Cuadrado voto: 5,5 | Matri voto: 4 | Joaquin voto: 4,5 (Dal 78′ Matos 5)| 

| All. Montella voto: 5 | 

– M i l a n – 

Abbiati 6: Mai seriamente impegnati dai padroni di casa. Bravo a dare sicurezza ai compagni nelle uscite sui calci piazzati viola. 

Bonera 6: Gioca terzino a destra viste le tante assenze ma fa bene il ruolo che gli affida il mister. Bravo a contenere B.Valero e Joaquin che spesso si aggirano da quelle parti.

Rami 6: Ogni tanto va fuori posizione ma nel complesso rimane concentrato e attento.

Mexes 6,5: Grande prestazione del francese che nella partita di questa sera si prende un grosso riscatto dopo le critiche alle sue precedenti prestazioni. Al 23′ sblocca il match con un tap-in di testa facile facile dopo la punizione respinta di Balotelli. Gol a parte difende alla grande sulle palle alte tranne in un occasione in cui Matri si trova completamente libero di colpire.

Constant 6: Resiste ad ogni contrasto fisico e in velocità, bravo a contenere Cuadrado e Tomovic che spesso lo puntano.

De Jong 6,5: Ritorna a giocare ad alti livelli l’olandese che è bravo a tamponare e a pressare alto. Bravo e freddo a gestire il pallone in fase di costruzione.

Muntari 6,5: Una delle migliori partite della stagione per il ghanese che davanti la difesa accanto a De Jong si comporta piuttosto bene andando a chiudere ed aiutare i compagni in raddoppio anche sugli esterni.

Honda 6,5: Ottima prestazione del giapponese che finalmente dà intensità e corsa alla squadra giocando per tutti e 90 i minuti di gioco. Qualche controllo sbagliato ma per il resto gioca un egregia partita soprattutto in fase di recupero palla. Tiene troppo palla in qualche occasione in ripartenza, complici anche i pochi movimenti in avanti dei compagni.

Kakà 6,5: Partita di sacrificio per il brasiliano che non si ferma un attimo in fase di non possesso, sempre pronto a chiudere e a coprire lo spazio. Un po’ meno lucido quando si propone in avanti ma un po’ di stanchezza era prevedibile anche per lui.

Taarabt 6: Gioca un ottimo primo tempo non sbagliando mai un controllo e trova sempre il compagno libero da servire. Nella ripresa va prima vicino al gol da posizione favorevole ma poi cala fisicamente e si limita a difendere e raddoppiare sempre sulla sinistra.
Dal 78′ Birsa 6.

Balotelli 7: Catechizzato da mister Seedorf, “Super Mario” si mette completamente a disposizione della squadra decidendo quasi da solo la partita. Al 23′ il gol di Mexes nasce da un suo tiro dai 30 metri su punizione; il secondo gol è tutto suo, sempre da punizione, al limite dell’area: palla sopra la barriera dove Neto non può arrivare. Quando capisce di essere importante non ce n’è per nessuno!
Dall’89’ Zaccardo s.v.

All. Seedorf 7: Se era stato messo in dubbio dalla società, miglior risposta non poteva dare! 4 punti conquistati nelle ultime due trasferte a Roma e a Firenze grazie ad un ottimo gioco. I rossoneri dominano per larghi tratti la squadra di Montella che non si è quasi mai resa pericolosa dalle parti di Abbiati (Matri a parte). Il centrocampo e l’attacco finalmente giocano vicini e questo facilita sicuramente il compito della difesa. Da segnalare una grossa novità: nessun contropiede subito e questo ai fini della prestazione della difesa è fondamentale. Una squadra equilibrata che sa proporre gioco senza subire continuamente gli attacchi degli avversari.

 

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it
(https://twitter.com/G_G_Jack93) – Account Twitter