Suma e i giocatori da riscattare: “Rami vuole restare. Taarabt e Kakà sembrano incerti”

Rami Seedorf
Rami Seedorf

MILAN RAMI TAARABT- Nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com, Mauro Suma ha parlato anche del Milan: Il riscatto di Rami e Taarabt è sempre d’attualità per i media che seguono il Milan. Adriano Galliani, attento ai prezzi e agli equilibri, non ne parla. Gli interessati hanno invece affrontato l’argomento. Attenzione, con accenti diversi. Rami: non mi interessa di niente e di nessuno, io resto al Milan. Taarabt: vediamo, parleremo, io voglio dare il massimo. I tifosi rossoneri fanno gli scongiuri. A sua volta non parla del futuro un certo Ricky Kakà. Ma l’amore per il Milan, il miglioramento della squadra e dell’atmosfera societaria fanno vedere sempre più rossonero il 2015 al Bambino d’oro. E poi c’è El Shaarawy, il più giovane rispetto a Taarabt e Kakà e il più strutturato contrattualmente: non è in prestito e non ha l’accordo in scadenza né oggi né fra un anno. Quindi, niente Napoli e niente Torino. Faraone tutto rossonero. Se il Milan resta in Europa c’è posto per tutti e tre, se il Milan non dovesse farcela, potrebbe iniziare una sottile, delicata, partita a scacchi. In ogni caso Taarabt gioca sempre. Proprio lui ha spiegato, dicendo la verità, i motivi per cui Mister Seedorf non lo ha schierato contro Parma e Lazio. Niente di contrattuale, nessuna clausola, nessun tetto di partite, niente obblighi rossoneri a seconda di un certo numero di partite giocate. Come volevasi dimostrare”.

Redazione di Milanlive.it