Milan, la società preferisce Inzaghi a Seedorf: ecco perchè

1920391_679452182097558_1264753068_n

Filippo Inzaghi è il candidato principale a subentrare a Clarence Seedorf sulla panchina del Milan a fine stagione.
Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, la società preferisce Pippo soprattutto considerando le diverse richieste in ambito di campagna acquisti. L’olandese, infatti, vorrebbe dei giocatori scelti da lui che rendano il Milan immediatamente competitivo e ciò significa dover investire delle cifre importanti sul mercato. Con Inzaghi la dirigenza vorrebbe puntare sui talenti italiani e sa di poter effettuare alcune cessioni (De Sciglio e/o Balotelli) senza traumi.

Il congedo anticipato di Seedorf avrà un costo dato che gli è stato fatto firmare un contratto da 10 milioni di euro lordi fino al 2016. La promozione di Inzaghi e del suo staff non avrà costi aggiuntivi per il bilancio visto che si tratta di persone già a libro paga. Ciò allontana l’ipotesi di un arrivo al Milan di tecnici costosi i cui nomi sono stati spesso accostati alla panchina rossonera nelle ultime settimane.

Inoltre non dimentichiamo che Inzaghi ha un rapporto privilegiato con Adriano Galliani, mentre Seedorf ormai è stato abbandonato a sé stesso dalla dirigenza nonostante gli ultimi risultati positivi.

Redazione Milanlive.it