Giallo Barbara Berlusconi: “Stufa del Milan”. Poi arriva la smentita

amfAR Milano 2013 Gala Event - Dinner

Nuovo giallo in casa Milan. Nella giornata di ieri è emersa la voce secondo la quale Barbara Berlusconi avrebbe confidato ad alcune persone a lei vicine di essersi stufata del suo lavoro nel club rossonero. Un malcontento derivante dal flop del recente suo viaggio negli Emirati Arabi Uniti che aveva lo scopo di cercare nuove partnership e di rinnovare l’accordo di sponsorizzazione con Fly Emitates, ma che non ha avuto i risultati sperati a causa della stagione negativa del Milan che l’anno prossimo non giocherà in Champions League e rischia di essere escluso anche dall’Europa League.

Nel pomeriggio è arrivata la smentita dall’entourage di Barbara attraverso il seguente comunicato ufficiale: “In merito all’indiscrezione apparsa su una agenzia di stampa, il portavoce di Barbara Berlusconi smentisce categoricamente che l’AD del Milan abbia espresso malumori per i risultati sportivi della squadra che causerebbero, secondo l’agenzia, disaffezione da parte degli sponsor verso il club. Inoltre è assolutamente fantasiosa e priva di fondamento l’ipotesi, sempre riportata dall’agenzia, secondo cui Barbara Berlusconi si sia “stufata” del suo impegno al Milan“.

L’attuale amministratore delegato per l’area commerciale a fine 2013 voleva imporre dei cambiamenti radicali nel Milan ed allontanare Adriano Galliani dalla dirigenza, ma la mediazione di Silvio Berlusconi ha fatto sì che fosse firmata una tregua sancita con una divisione degli incarichi che probabilmente non soddisfa a pieno nessuna delle due persone interessate. Barbara è costretta a tenere a freno il suo spirito innovatore per non scatenare un’altra guerra interna che non farebbe bene al club di via Aldo Rossi.

Redazione Milanlive.it