Italy Training Session & Press Conference
Cesare Prandelli

Come riportato da Calciomercato.com, nella giornata di domani verranno finalmente diramate le pre-convocazioni di Cesare Prandelli per il Mondiale in Brasile. I 30 giocatori che verranno scelti, avranno tempo fino al 2 giugno per convincere il C.t. a confermarli nella definitiva lista dei 23. Ecco le possibili scelte del commissario tecnico Cesare Prandelli, analizzate reparto per reparto:

Portieri – Dato per sicuro titolareGianluigi Buffon, restano da valutare le altre due posizioni. Come secondo portiere sarà chiamato Salvatore Sirigu, vincitore della Ligue 1 con il Paris Saint Germain ed eletto miglior portiere del torneo del campionato francese. Per il ruolo di terzo portiere, invece, sarà ballottaggio fino all’ultimo tra Antonio Mirante, Mattia Perin eSimone Scuffet, rivelazione dell’Udinese.

Difensori – Praticamente certi della convocazione gli juventini Barzagli, Bonucci e Chiellini, il terzino del Milan Mattia De Sciglio e l’esterno italo-brasiliano Romulo, protagonista di un ottimi campionato con la maglia del Verona. Per le due maglie rimaste a disposizione, sarà battaglia fra Gabriel Paletta, Christian Maggio, Andrea Ranocchia, Domenico Criscito e Ignazio Abate del Milan, che potrebbe pagare una stagione deludente.

Centrocampisti – Anche a metà campo la situazione sembra essere incerta. Gli intoccabili di Prandelli sembrano essere De Rossi della Roma, Marchisio e Pirlo della Juventus, Verratti del PSGe Montolivo del Milan. Questi cinque potrebbero essere acccompagnati da uno tra Antonio Candreva della Lazio e Thiago Motta del PSG. I possibili outsider potrebbero essere Emanuele Giaccherini, Alessandro Diamanti, Alessandro Florenzi e Parolo del Parma.

Attaccanti –  E’ grande bagarre per quanto riguarda il reparto avanzato, dove il solo Mario Balotelli ha la certezza della convocazione. Gli altri cinque giocatori dovrebbero essere Alessio Cerci e Immobile, gemelli del gol del Torino, Giuseppe Rossi della Fiorentina e Alberto Gilardino, fedelissimo di Prandelli. Il ballottaggio finale sarà probabilmente tra Antonio Cassano del Parma e Mattia Destro della Roma, con buona pace di tre grandi esclusi, seppur per motivi diversi, Lorenzo Insigne, Stephan El Shaarawy e il sempre verde Luca Toni, che non rientra nei piani di Prandelli per motivi anagrafici, nonostante i 20 gol stagionali con la maglia del Verona.

Redazione Milanlive.it