Balotelli
Balotelli

Football Data ci ricorda che nelle 38 giornate della Serie A 2013/14 il Milan ha avuto 5 rigori a favore e 6 contro, 6 espulsi pro e 7 a sfavore, 2 autogol a proprio vantaggio, 1 contro.

Il Milan si è laureato cooperativa del gol nella Serie A 2013/14, con 18 giocatori mandati in gol almeno una volta. I diciotto rossoneri finora andati a bersaglio sono stati, in ordine alfabetico: Abate, Balotelli, Birsa, Cristante, De Jong, Honda, Kakà, Matri, Mexes, Montolivo, Muntari, Pazzini, Poli, Rami, Robinho, Silvestre, Taarabt e Zapata. Cinque di questi 57 gol sono stati segnati da subentranti, giocatori entrati a partita in corso: 2 Pazzini, 1 a testa Matri, Montolivo e Ramì.

Milan una delle due squadre più prolifiche del campionato 2013/14 nei primi 15’ di gioco: dal 1’ al 15’ i rossoneri hanno segnato 12 gol, come il Napoli.

Il calciatore più decisivo del Milan 2013/14 in campionato è stato Mario Balotelli, che ha portato con i suoi gol 17 punti ai rossoneri, su 57 totali, pari al 29,8% del dato globale. Sempre Mario Balotelli, 14 reti, è stato il cannoniere stagionale in serie A dei rossoneri: il 14° gol, siglato il 19 aprile scorso a San Siro contro il Livorno, è valso alla punta milanista il suo primato assoluto di gol realizzati in singolo campionato, superando i 13 realizzati nel City 2011/12 e tra City e Milan nel 2012/13.

Spazio a parte per Valter Birsa: i suoi 2 gol sono valsi 6 punti, avendo portato le vittorie su Sampdoria ed Udinese (doppio 1-0 in casa).Con 2 gol segnati lo stesso Birsa ha eguagliato il proprio record stagionale nella Serie A italiana, come nel Torino 2012/13.

Ignazio Abate ha segnato una rete nella A 2013/14, a Bologna il 25 Settembre 2013 nel pareggio per 3-3, che gli ha permesso di eguagliare il suo record di gol in singola stagione in serie A, come ad Empoli 2007/08 e nel Torino 2008/09. Prima della gara al “Dall’Ara”, Abate aveva segnato la sua ultima rete in A il 14 Febbraio 2009, Lazio-Torino 1-1. Due i gol segnati da Philippe Mexes in campionato: in casa contro il Cagliari in settembre ed a marzo, a Firenze. Era dalla stagione 2008/09 alla Roma che il francese non segnava un simile numero di reti. Il gol di Cristian Zapata segnato nel 2-2 casalingo contro la Roma a dicembre, ha riportato in gol in campionato il difensore colombiano dopo quasi 3 anni: l’ultimo risaliva a Juventus-Udinese 1-2 del 30 gennaio 2011, quando militava con i friulani.

La rete segnata al Sassuolo all’ultima giornata, ha permesso a Nigel De Jong di eguagliare, con 2 gol, il suo record personale in carriera in singolo campionato, con una sola maglia: 2 gol li aveva realizzati prima d’ora solo nella stagione 2005/06 con l’Ajax, dove giocò fino a gennaio, per poi  trasferirsi in Bundesliga, segnando anche 1 gol, ma con la nuova casacca, quella dell’Amburgo. Il totale di quella stagione fu 3, ma con 2+1. Riccardo Montolivo ha imparato anche a segnare, con il trasferimento al Milan: solo ad inizio carriera, annate 2003/04 e 2004/05, il fantasista di Caravaggio era riuscito a segnare 7 gol in due stagioni, con l’Atalanta (4 in B il primo anno, 3 il secondo in A). Sette gol in due annate di A è la prima volta per lui, 4 l’anno scorso, 3 quest’anno.

In Champions League il Milan ha disputato 10 gare, con sempre presenti Poli, Balotelli e De Jong, con la punta recordman per minuti giocati, 876 su 900. Lo stesso Balotelli è capocannoniere, con 3 centri.

In Milan-Livorno del 19 aprile scorso, Ricardo Kakà ha tagliato il traguardo delle 303 gare ufficiali in maglia rossonera, diventando il primo brasiliano nella storia del Milan, scavalcando a quota 302 il portiere Dida. Con la presenza finale di stagione contro il Sassuolo, Kakà è ora a 307 gettoni.

Fonte: Acmilan.com