El Shaarawy: “Milan, voglio restare ed essere protagonista”

Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy

L’abbigliamento è lo specchio delle sue parole. Stephan El Shaarawy si presenta all’inaugurazione dello spazio Galaxy 11 di Milano, in piazzale Beccaria (perfetto connubio tra sport e tecnologia), con un paio di scarpe rossonere e al polso due braccialetti che richiamano i colori della squadra del cuore. «Sarebbe bello giocare con Cristiano Ronaldo», racconta mentre riguarda lo spot Samsung di cui è protagonista insieme al portoghese, Messi, Falcao e altri campioni, ma nel suo futuro vede solo il Milan.

Nuovo acquisto «Sono qui e qui voglio restare — dice —: farò il possibile per tornare a essere protagonista. Ora sto bene, peccato essere rientrato solo per le ultime 2-3 partite. Il mio unico obiettivo è essere il primo rinforzo rossonero per la prossima stagione». Peccato anche perché anticipando il rientro in campo forse avrebbe potuto sperare nella chiamata di Prandelli per il Mondiale: «Il c.t. mi ha dato fiducia facendomi fare lo stage e l’idea del Mondiale per me è stato un grande stimolo. Non è stato fatto nessun errore nel mio percorso di recupero, per un po’ abbiamo pensato di poter risolvere senza l’operazione, invece non è stato così. Ho avuto un momento di sconforto quando ho capito che dovevo operarmi, però è passato subito». Stephan dribbla tutte le domande sull’allenatore e si tiene alla larga da possibili polemiche: «Abbiamo lasciato le vicende societarie e tutte le voci legate a Seedorf fuori dallo spogliatoio. Ci siamo concentrati solo sulla rincorsa all’Europa League, che purtroppo ci è sfuggita per poco».

Fonte: Gazzetta dello Sport