Unai Emery
Unai Emery

Il giornalista Gianluca Di Marzio, sulle pagine di Cm.com, ha parlato del possibile ingaggio di Unai Emery da parte del Milan, con un’accelerazione prevista per la prossima settimana:

“La prima telefonata arriva quando è ancora ubriaco di felicità. La sera prima il suo Siviglia ha vinto ai rigori l’Europa League, proprio in Italia. “La vorremmo al Milan, che ne dice?“, e lui non butta sicuramente giù la linea pensando a uno scherzo. Unai Emery, ecco l’allenatore scelto dal Milan per sostituire Seedorf (per il quale sarebbe previsto, nel caso, l’esonero). Piace a Galliani, ha avuto segnalazioni e sponsor importanti, c’è la speranza possa rivelarsi un altro Garcia. Ma non c’è molto tempo. Anzi, c’è una data. Mercoledì. Entro il 28, dentro o fuori: se Emery riceve dal Milan segnali concreti e definitivi sul suo ingaggio (quindi Berlusconi deve liquidare Clarence e dare il via libera per lo spagnolo) bene, altrimenti firma il rinnovo con il Siviglia. Prolungamento sul tavolo da qualche settimana, annunciato dal club, ma mai realmente sottoscritto. E infatti Unai si sente ancora libero, ecco perché ha parlato col Milan attraverso vari intermediari, anche ieri al telefono dalla Malesia. Ma il Siviglia merita rispetto, ci sono quindi tempi precisi, oltre non si potrà andare. Il Milan ci crede molto, ha mantenuto finché potuto il silenzio su questo pressing che doveva rimanere segreto, adesso spera di fare in fretta per non perdere l’allenatore di cui si è innamorato all’improvviso. E che ha corteggiato così, con una telefonata che allunga la panchina.”

Redazione MilanLive.it