Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy

Stephan El Shaarawy, stella del Milan, ha concesso una lunga intervista a Goal Indonesia. Si è partiti parlando della nazionale italiana che a breve affronterà il Mondiale in Brasile: “Spero che l’Italia faccia un grande Mondiale. Il primo obiettivo è quello di qualificarsi per la fase a gironi e credo che l’Italia farà un buon torneo, perché ci sono molti giocatori giovani in squadra e sarà la prima esperienza per alcuni di loro. Penso che sarà molto positivo per i giovani. Come per esempio per Verratti, che conosco da quando era nel Pescara in Serie C2 e nella Primavera. Quando lo vidi per la prima volta sapevo che poteva essere un grande giocatore“.

Sul suo futuro con la selezione azzurra: “Prandelli mi ha detto che io sono un giocatore importante per la nazionale. Il mio obiettivo è quello di lavorare molto bene con il Milan, dopo di che penserò all’Italia. Accetterei anche ad un ruolo di riserva, se mi chiama sarò sempre disponibile“.

Sulla scelta di Ciro Immobile di trasferirsi al Borussia Dortmund: “Penso che questa sia una buona opportunità per lui, perché così si può confrontare con altri giocatori provenienti da altri paesi. Avrà anche l’opportunità di giocare in Champions League, non ha mai giocato lì, quindi è molto importante per lui. Per me è un buon attaccante, un buon compagno di squadra e spero che possa competere“.

Sul compagno di squadra in rossonero Keisuke Honda: “E’ un giocatore molto forte con una buona tecnica, ma non ha avuto tempo di dimostrare le sue qualità. Tuttavia quando ha avuto la possibilità, ha fatto bene. Si tratta di un buon elemento per il Giappone nella Coppa del Mondo“.

Infine El Shaarawy ha commentato brevemente la questione allenatori in casa Milan: “Per ora Clarence Seedorf è l’allenatore del Milan, ha ancora un contratto di due anni. Nel caso in cui Filippo Inzaghi diventasse il nuovo tecnico credo che possa fare bene“.

Redazione Milanlive.it