Olanda, De Jong avverte la Spagna: “Voglio la rivincita”

Nigel De Jong
Nigel De Jong

Domani a Salvador si affronteranno Spagna e Olanda in una partita del girone B del Mondiale di Brasile 2014 e per la nazionale orange sarà l’occasione per vendicarsi della sconfitta subita nella finale mondiale di Sudafrica 2010. Nigel De Jong, centrocampista del Milan, è uno dei leader della squadra di Louis Van Gaal. Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport alla vigilia di questa grande sfida: «Sarà una rivincita. È sempre difficile giocare contro la Spagna, ma noi vogliamo ricominciare meglio di come abbiamo finito. Immagino che qualcuno quando ci sarà la partita tirerà fuori la vecchia storia del mio fallo su Xabi Alonso, ma io non ci penso. L’unico modo per non farsi scalfire da certi discorsi è volarci sopra. Mi sono reso conto della durezza dell’intervento in un secondo tempo, quando ho visto il replay. In quel momento non pensavo né al cartellino giallo né al rosso. Ho cercato la palla e invece ho commesso un fallo, nient’altro».

De Jong sarà uno dei perni della linea mediana nel 5-3-2 olandese: «In Olanda nessuno vuole fare il portatore d’acqua, a me invece piace. Per andare avanti ci servirebbe un mix del bel gioco del 2008, all’Europeo, e della compattezza del 2010. Il girone è difficile, vedremo dove ci porterà». Infine non poteva mancare un commento sul suo commissario tecnico: «Van Gaal è con Guardiola il miglior tecnico che abbia mai avuto. Abbiamo una squadra giovane e ricca di talento, la Spagna gioca il miglior calcio ma è il risultato che conta. E il gol che ho sbagliato quella volta in finale mi tormenta».

Redazione Milanlive.it