Nodo Kakà, l’Orlando stringe i tempi: ingaggio e prestito al San Paolo

Ricardo Kakà

Se i brasiliani del San Paolo si sono ieri ritirati dalla corsa a Ricardo Kakà, annunciando ufficialmente che il brasiliano ‘ha un ingaggio troppo alto per i parametri societari’, l‘Orlando City, come riferisce oggi il Corriere dello Sport, può sciogliere l’intricato nodo relativo al futuro del numero 22 del Milan. Ormai deciso a lasciare l’Italia, Kakà potrebbe sposare immediatamente il club statunitense, che però comincerà l’avventura nella Mls soltanto nel marzo 2015, quindi tra circa otto mesi. La confessione del patron Flavio Augusto, grande amico di Kakà, riguardo alla stella brasiliana che tra pochi giorni verrà annunciata per il suo Orlando potrebbe riguardare proprio la scelta di Ricky, che però a questo punto può essere girato in prestito al San Paolo almeno fino a gennaio, per avere una squadra dove giocare ed allenarsi prima dell’ingaggio definitivo in Florida. Il Milan aspetta, sperando da un lato di togliersi l’ingombrante stipendio di Kakà e reinvestire con elementi nuovi e giovani.

Redazione MilanLive.it