Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Cesare Prandelli ha rassegnato le proprie dimissioni da commissario tecnico dell’Italia dopo la sconfitta contro l’Uruguay e la conseguente eliminazione dal Mondiale senza essere riuscito a superare la fase a gironi. Adesso si apre la corsa al sostituto dell’ex ct degli azzurri. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, ad essere in pole position sono Massimiliano Allegri e Roberto Mancini. Ambedue liberi da vincoli contrattuali dopo le esperienze, rispettivamente, al Milan e al Galatasaray. Sono concrete anche le ipotesi Luciano Spalletti e Francesco Guidolin, mentre Alberto Zaccheroni (anche lui eliminato con il Giappone) resta in stand-by.

La Figc, già chiamata a sostituire il dimissionario Giancarlo Abete, a livello di stipendio non potrà mettere sul piatto offerte superiori a 1.7 milioni di euro più bonus. Cifra non molto elevata se pensiamo agli ingaggi percepiti da alcuni dei candidati alla panchina italiana, ma in linea con quello che era stato dato anche a Prandelli dopo l’ultimo rinnovo contrattuale.

Una decisione verrà presa a breve, anche perché ci sarà da preparare le qualificazioni all’Europeo 2016 che si disputerà in Francia. L’Italia non può mancare questo appuntamento e dovrà arrivarci con un opportuno ricambio generazionale. Il fatto che l’Uefa abbia allargato il numero delle partecipanti non deve influenzar e spingere a sottovalutare l’impegno. Il calcio italiano è in crisi, da anni, e deve risollevarsi. Vietato qualsiasi passo falso.

Redazione Milanlive.it