Raiola torna all’attacco: “Balotelli capro espiatorio di Prandelli e Figc”

Mino Raiola
Mino Raiola

Mino Raiola nei giorni scorsi ha mostrato un certo fastidio per le critiche piovute su Mario Balotelli dopo l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale e si è lasciato andare a dichiarazioni molto pesanti. Il noto agente non si è fermato ed ha rincarato la dose ai microfoni di Tuttosport: “Balotelli continua ad essere il giocatore italiano più forte che c’è, seppur sia diventato ingiustamente il capro espiatorio utile a tutti: a cominciare dalla Figc e da Prandelli, a cui Mario non ha mai chiesto scusa. Ma anche Albertini ha pronunciato parole di cattivo gusto contro Balotelli, visto che Mario ha scelto di essere italiano e rimane un campione“.

Le polemiche sono destinate a proseguire nei prossimi giorni e questa situazione potrebbe essere utilizzata da Raiola per portare il giocatore via dal Milan, soprattutto dopo le ultime dichiarazioni di Barbara Berlusconi che ha aperto ad una possibile cessione. Adriano Galliani lo ha confermato in rossonero, ma la sensazione è che di fronte ad un’offerta attorno ai 25-30 milioni Balotelli potrebbe lasciare Milano.

Redazione Milanlive.it