Rebus Robinho: il suo ingaggio blocca l’addio

Robinho
Robinho

L’addio di Robinho al Milan si complica. E’ il terzo anno di fila che il club di via Aldo Rossi tenta di cederlo ed incontra delle enormi difficoltà, dettate soprattutto dalle esose richieste economiche del giocatore. Questa volta la sua cessione è necessaria, per sgravare il monte ingaggi di una cifra di circa 10 milioni di euro lordi e per sbloccare il mercato in entrata. Adriano Galliani ha incontrato Marisa Ramos, avvocato del brasiliano, per fare il punto della situazione.

L’Orlando City che sembrava in pole position sembra essersi al momento defilato. Il Cruzeiro, che veniva segnalato quasi vicino alla chiusura dell’affare, ha smentito seccamente tirandosi indietro dalla corsa a Robinho. Smentita di facciata per non scatenare aste? Lo scopriremo a breve. Il Santos lo vuole, ma lo stipendio richiesto da numero 7 rossonero non è alla portata del club paulista. Sullo sfondo restano poi Atletico Mineiro e Flamengo. Secondo quanto riportato da espn.com.br, Robinho pretende un ingaggio da 1.6 milioni di euro per i prossimi 5 mesi e nessuno è disposto a concederglieli. Sono comunque attese novità nei prossimi giorni. Il Milan vuole liberarsi del calciatore, non ritenendolo assolutamente utile al progetto tecnico-tattico che ha in mente Filippo Inzaghi.

Redazione Milanlive.it