Alessio Cerci
Alessio Cerci

Gianluca Di Marzio nella sua rubrica per calciomercato.com ha scritto: Cerci o non Cerci, questo è il problema. Del Milan. Che, dopo aver ceduto Robinho, adesso deve fare in fretta se vuole prendere l’esterno d’attacco del Toro. Da qualche ora infatti l’Atletico Madrid sta (ri)spingendo forte. Molto forte. Senza comunque aver ancora toccato le cifre chieste da Cairo.

Cerci piace molto a Simeone, c’è anche il gradimento di Berta che ha fatto seguire a lungo sia lui che Immobile durante la stagione scorsa. E il Milan? Inzaghi vuole Cerci, come voleva Armero. E Galliani l’ha accontentato. Domani Pippo sarà a Forte dei Marmi, festeggerà il suo prossimo compleanno, magari sperando nel regalo color granata.

Nel frattempo comunque la società valuta e sonda anche le alternative: Campbell resta la prima scelta dopo Cerci, Lestienne intriga, Afellay è stato seguito ma senza mai approfondire. Perché alla fine si torna sempre sul primo amore, Alessio Cerci. Che l’allenatore ha indicato subito come l’obiettivo numero uno. Insieme a Romulo, Criscito, Armero.

Senza trascurare Dzemaili, che non dispiace affatto. Il mercato del Milan adesso è a un bivio, indipendentemente da Diego Lopez (si tratta sull’ingaggio per tre anni) che sarebbe davvero un bel colpo. Cerci o non Cerci, è il momento della verità”.

 

Redazione Milanlive.it