Pablo Armero
Pablo Armero

Ieri verso l’ora di pranzo il Milan ha concluso la trattativa con l’Udinese e con l’agente Ramalho per portare Pablo Amero in rossonero; come riporta la Gazzetta dello Sport è un colpo low-cost, anzi praticamente gratis, che arriva per una sola stagione in prestito, senza impegni onerosi nè diritti di riscatti già fissati. Quello di Armero è un colpo importante, che rivitalizza la fascia mancina difensiva dopo le deludenti prestazioni degli ormai ex Constant ed Emanuelson.

Nazionale colombiano, nato a Tumaco il 2 novembre 1986, Armero è soprannominato Freccia Nera per la rapidità indiscussa nelle azioni offensive. Talento cresciuto nell’America di Calì, si è fatto conoscere espatriando al glorioso Palmeiras in Brasile, dal 2008 al 2010. Arriva la chiamata dell’Udinese, club sempre attentissimo ai giovani talenti internazionali, e con i friulani di Guidolin conquista lo storico doppio piazzamento Champions nel 2011 e 2012. Il salto di qualità al Napoli non è arrivato, vista la concorrenza prima col connazionale Zuniga poi l’incompatibilità con Benitez. Riscattato alle buste dall’Udinese era destinato a partire ed il Milan lo ha colto al volo con l’offerta del prestito secco.

Rinato dopo un anno deludente al Mondiale di Brasile 2014, dove ha centrato i quarti di finale con la nazionale colombiana giocando da titolare come terzino sinistro di difesa. Benvenuto Freccia Nera, anzi, Bienvenido!

Redazione MilanLive.it