Serie A a 18 squadre: domani il Consiglio Federale

Carlo Tavecchio
Carlo Tavecchio

Una delle riforme che Carlo Tavecchio, neo presidente della FIGC, vuole apportare al calcio italiano è la riduzione da 20 a 18 squadre nel campionato di Serie A e da 22 a 20 in quello di Serie B. Domani si terrà un importante Consiglio Federale per discutere questo importante cambiamento che potrà diventare effettivo solo dalla stagione 2016/2017 secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport.

 

Non sarà facile mettere d’accordo tutte le leghe e tutti i club soprattutto sulle modalità attraverso le quali operare questi tagli. Ad esempio la Serie A per arrivare a 18 club partecipanti potrebbe imporre un differenziale promozioni-retrocessioni a +2: una promossa contro tre retrocesse oppure due promosse contro quattro retrocesse e così via. Il discorso per la Serie B diventerebbe però più complicato, perché nei migliori dei casi riceverebbe tre squadre dalla Serie A contro una sola promossa, però a quel punto dovrebbe far retrocedere in Lega Pro quattro club senza farne promuovere nessuno. Uno scenario quasi impossibile. Dovrebbe accoglierne almeno due facendone retrocedere però sei. Si riuscirà a trovare un accordo tra tutte le parti?

 

Redazione Milanlive.it