Cassetti: “Menez mi ha sorpreso, ma il merito è anche di Inzaghi”

Jeremy Menez
Jeremy Menez

L’ex difensore della Roma, Marco Cassetti, ha parlato dell’attaccante del Milan Jeremy Menez: “Ha sempre avuto dei colpi da vero fenomeno e l’ho notato fin dal primo giorno di allenamento.”

 

L’ex compagno del francese ai tempi della Roma, ha inoltre riferito ai microfoni di Gianlucadimarzio.com: “In quel periodo era ancora molto giovane e per lui si trattava della prima esperienza lontano dal calcio francese. Nei suoi primi anni a Roma ha sofferto l’ambientamento ed era poco costante.”

 

Sulla nuova vita al Milan: “A giudicare da quello che sta facendo vedere con la maglia del Milan, direi che ha saputo trovare continuità nel lavoro iniziando a carburare davvero. Stiamo parlando di un ragazzo con doti tecniche indiscutibili.”

 

Sulla sua posizione in campo: “Falso attaccante? Non mi aspettavo potesse fare così bene da punta centrale. Ma bisogna dare merito a Inzaghi che l’ha reinventato nel ruolo di “falso nueve”, come si dice ora: pur non avendo la fisicità dell’attaccante – conclude – riesce a far valere quelle sue qualità uniche nell’uno contro uno”.

 

Redazione MilanLive.it