Rami e Tevez
Rami e Tevez

Non basta la grinta, la voglia e l’entusiasmo. Il Milan è ricacciato indietro dalla Juventus nella corsa alla vetta e nel tentativo di instaurare un rapporto definitivo con l’alta classifica. La squadra di Inzaghi, come scrive stamane la Gazzetta dello Sport, resiste un tempo agli assalti bianconeri, provando a rispondere colpo su colpo ai campioni d’Italia. Un’occasione d’oro per parte: palo di Marchisio e miracolo di Buffon su Honda.

 

Nella ripresa non c’è stata partita: Juventus predominante e Milan ricacciato nella propria metà campo, sofferente e poco reattivo. Ecco che nella costruzione del gioco e delle occasioni spunta la sagoma dell’Apache Carlos Tevez, che dopo un triangolo con Pogba infila Abbiati e dice addio ad ogni sogno di sgambetto da parte dei rossoneri. Un successo meritato e difficile per la Juve, che conferma la propria forza e qualità al cospetto di un Milan ancora in crescita e formazione, acerbo e apparso troppo spaventato per l’impegno. Inzaghi, sarà per la prossima.

 

Redazione MilanLive.it