Andrea Poli e Adil Rami
Andrea Poli e Adil Rami

Dopo varie settimane cominciano ad intravedersi i risultati del lavoro di Gianni Vio, il tattico delle palle ferme voluto fortemente da Filippo Inzaghi in estate. Il preparatore, scoperto da Montella ai tempi di Catania, è considerato un maestro nel preparare gli schemi offensivi su calci piazzati e finalmente a Cesena anche il Milan ne ha cominciato a carpire le peculiarità.

 

Il gol del pareggio di Rami è arrivato sugli sviluppi di un corner; una rete che potrebbe sembrare casuale, risultato di una classica mischia in area di rigore, invece come si evince dalla foto sottostante si fanno sentire gli schemi di Vio, visti gli inserimenti improvvisi in area piccola di De Jong sul primo palo e Poli sul secondo, che mettono in difficoltà la difesa del Cesena e consentono a Rami di avere maggiore spazio per saltare e colpire in porta. Anche una spizzata sarebbe stata decisiva, visto che lo stesso Poli, apparso a sorpresa in area, era stato lasciato solo davanti a Leali.

 

Lo schema a Cesena
Lo schema a Cesena

 

Gianni Vio è stato criticato ingiustamente nelle scorse settimane per i gol subiti dal Milan su palle ferme, principalmente a Parma ed Empoli, ma c’è da chiarire che l’ex tattico della Fiorentina non cura le azioni difensive, bensì ha il solo compito di organizzare gli schemi su punizioni e corner in attacco per Inzaghi.

 

Redazione MilanLive.it