Adriano Galliani
Adriano Galliani

Adriano Galliani oggi è stato in Lega Calcio e al termine della riunione con gli altri club ha rilasciato alcune dichiarazioni sul Milan che sono state raccolte da Tuttomercatoweb.com: “Il bilancio delle prime sei giornate è buono. Stiamo vivendo un momento molto positivo a livello societario e tecnico. C’è una grande coesione e volontà di fare che ha contribuito molto il presidente Berlusconi con le sue visite settimanali e, aldilà degli 11 punti, lo spirito del Milan di quest’anno è molto diverso da quello dell’anno scorso e spero che le cose vadano meglio della scorsa annata quando sono successi degli episodi che non si erano mai verificati. Per la prima volta nel secolo non è andato nelle coppe europee, abbiamo fatto 13 volte la Champions e 2 l’Europa League. Per la prima volta abbiamo cambiato tre allenatori in 12 mesi. C’era necessità di una presa di coscienza da parte di tutti e la risposta è arrivata a livello di concentrazione e d’impegno. Non sono un indovino e non so dove arriveremo ma il vento è positivo“.

 

Sul terzo posto:Il Milan, come obiettivo, ha quello di arrivare in Champions League. Lo abbiamo centrato 13 volte su 15. Il nostro obiettivo è quello di sempre“.

 

Sui troppi gol subiti in difesa:Da un lato siamo felici di avere un super attacco, dall’altro abbiamo preso effettivamente troppi gol ma l’allenatore ha piena consapevolezza di questo ma nell’ultima partita non abbiamo preso gol e questo è un bel segnale. Il gol è l’essenza del calcio. Meglio una partita con tanti gol che una senza. La regola fondamentale del calcio, da tanti anni, è che vince chi prende meno gol“.

 

Sulle voci di collaborazione con gli argentini del Boca Unidos:Ci sono la i nostri scout e stanno parlando. Sono contatti anche politici, vediamo. Posso dire d’essere molto contento del lavoro di Maiorino, Tremolada e Monaco. Abbiamo relazioni di giocatori da tutto il mondo. Speriamo bene“.

 

Sull’utilizzo della moviola in campo nel calcio:Penso sia una cosa buona. Sono ultra favorevole alla tecnologia e in tutti gli sport ci sono degli aiuti tecnologici. Va stabilito come applicarla con criteri chiari. Ma escludere a priori la moviola mi sembra un errore. Abbiamo gli strumenti, usiamoli. La volontà della FIGC è chiara con la lettera di Tavecchio a Blatter“.

 

Sulle visite di Silvio Berlusconi a Milanello:Salvo impegni dell’ultima ora sarà sempre a Milanello. La sua presenza è molto importante. È un grande segnale di passione e amore“.

 

Sull’effetto che Inzaghi ha prodotto sui tifosi rossoneri:I risultati incidono sempre. Pippo è amato tantissimo e lui ha più bonus di un qualunque altro allenatore. Se poi sei milanista, hai più bonus degli altri a prescindere. Inzaghi ha certamente il vento a favore e non ho sentito un solo tifoso lamentarsi di Inzaghi da quando abbiamo deciso di metterlo in panchina. Questo ambiente lo aiuta. Lui era amatissimo come giocatore e lo è anche da allenatore. La chimica è scoppiata con la Lazio, dal primo minuto, tra Pippo ed il pubblico. C’era un’atmosfera nuova“.

 

Sulle possibilità che Khedira possa venire al Milan: “E’ un grande giocatore che a me personalmente piace moltissimo. Ha richieste d’ingaggio tali che impediranno il suo arrivo al Milan“.

 

Redazione Milanlive.it