Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti

Dal 2001 al 2009 ha allenato il Milan portando a casa tutti i trofei possibili, tra cui due Champions League e un Mondiale per club. Carlo Ancelotti, omaggiato oggi dalla Gazzetta dello Sport, non può non avere ancora un rapporto speciale con la società rossonera, che per lui è come un ritorno a casa. Il tecnico di Reggiolo è divenuto cittadino del mondo, lavorando tra Londra, Parigi e Madrid e imparando tre lingue diverse, ma i colori rossoneri non si dimenticano.

 

Ecco perché il presidente Silvio Berlusconi ha ammesso: “Carletto è ancora uno dei nostri, ci consiglia anche sul mercato“. Pare infatti che Ancelotti sia stato contattato dal Milan per tre colpi della scorsa sessione estiva. Uno è sicuramente Alex, titolarissimo nel suo Psg campione di Francia nel 2013. Idem per Jeremy Menez, il quale lo ha etichettato come “l’allenatore migliore con cui ho potuto lavorare“. Infine ha contato il suo parere anche per Diego Lopez, suo giocatore nel Real, titolare in campionato mentre Casillas giocava le coppe. Il benestare di Carlo ha influito sul passaggio dello spagnolo in rossonero. Una sorta di consulente di mercato a tutto tondo, e non solo come fanno tanti intermediari per interessi personali; Ancelotti lo fa con il cuore, un pochino ancora rossonero, che lo contraddistingue.

 

Redazione MilanLive.it