Christian Abbiati
Christian Abbiati

Dopo la super prestazione di Christian Abbiati, il portiere rossonero è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Ho detto a Toni che siamo i vecchietti della Serie A (ride, ndr). Siamo come il vino, più invecchiamo, meglio siamo. Non voglio fare il ruffiano, ma il mister e il gruppo sono fondamentali. La strada è quella giusta, stiamo facendo un buon lavoro. Subiamo qualche tiro di troppo, ma con tre uomini davanti spesso è inevitabile. L’importante era vincere in un campo difficile per noi. Non accuso il reparto quando prendiamo gol. Se ci difendiamo tutti insieme riusciamo a fare bene, è questo l’importante.”

 

Sulla scelta di rimanere comunque al Milan al di là dei nuovi acquisti: “Sono partito come riserva, poi c’è stato l’infortunio di Diego Lopez. Io sono milanista, sono tanti anni che son qua, e alla mia età cambiare squadra per giocare per me era impossibile. Non mi vedo con un’altra maglia in questo momento.”

 

Sul discorso fatto alla squadra all’esordio stagionale, nonostante non fosse titolare: “Ho voluto fare quel discorso perché il mister lo aveva chiesto, e perché volevo dimostrare che io pensavo alla squadra e non a me stesso. Poi per la sfortuna di un mio compagno di squadra, sono riuscito a diventare momentaneamente titolare.”

 

L’approccio con Inzaghi, suo ex compagno di squadra: “Quando siamo io e lui gli do del tu, quando siamo con la squadra gli do del Lei.”

 

Redazione MilanLive.it

 

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it