Adel Taarabt (Getty Images)
Adel Taarabt (Getty Images)

Adel Taarabt in estate sognava di tornare al Milan dopo il positivo prestito cominciato a gennaio e terminato a maggio dopo il quale il club rossonero ha però deciso di non riscattarlo. Anche durante i mesi di mercato il suo nome è stato accostato al Milan, ma Adriano Galliani e Filippo Inzaghi hanno deciso di puntare su altri giocatori.

 

Il fantasista marocchino è rimasto malvolentieri al Qpr, dove finora è però sempre rimasto ai margini della squadra. Harry Redknapp, manager della squadra londinese, ha così spiegato alla stampa britannica la situazione del giocatore “Taarabt non è infortunato, semplicemente non è in forma. Non può giocare a calcio, lo ha fatto in una partita con le riserve l’altro giorno e penso che io avrei potuto correre di più. Non posso farlo giocare, ho bisogno di gente che vuole impegnarsi, che vuole meritare di giocare in un grande club come il QPR, che venga ogni giorno ad allenarsi con la voglia di lavorare. Quando inizierà a farlo, se mai succederà, magari lo farò giocare. Ho un gruppo fantastico qui, non posso continuare a proteggere persone che non vogliono correre, allenarsi e sono almeno 10 kg in sovrappeso“.

 

Il futuro di Taarabt è lontano dal Qpr, già a gennaio cercherà di accasarsi altrove per ritrovare motivazioni e per tornare ad avere spazio. Proprio dall’Inghilterra poco tempo fa sono giunte voci di calciomercato Milan in merito ad un suo possibile ritorno in rossonero con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 4 milioni di euro. Ma ora come ora ci viene difficile pensare che Inzaghi voglia introdurre nel proprio spogliatoio una scheggia impazzita come il marocchino.

 

Redazione Milanlive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it