Keisuke Honda (Getty Images)
Keisuke Honda (Getty Images)

Keisuke Honda ha ormai conquistato definitivamente il Milan e tutto il suo pubblico, in particolare si sprecano i complimenti per il giapponese dopo la splendida performance di Verona condita da 2 gol. Come sempre quando un giocatore comincia ad inanellare ottime prestazioni con continuità in Italia cerchiamo dei termini di paragone con altri grandi protagonisti del calcio, proprio come hanno fatto tramite La Gazzetta dello Sport 3 grandi nomi della storia rossonera come Giovanni Lodetti, Daniele Massaro ed Alberigo Evani. Il primo tramite le pagine del noto quotidiano sportivo milanese ha dichiarato: “Con le dovute proporzioni Honda mi ricorda Dejan Savicevic, per le giocate semplici, precise e pulite. Spesso queste sono le cose più difficili”. Un attestato di stima molto pesante considerando la grande eredità che Il Genio si lascia alle spalle. Meno azzardate invece le parole rispettivamente di Massaro: “Mi ha molto sorpreso il giapponese. Sta davvero diventando cinico sotto porta, quasi come ero io. Gli auguro di continuare così”, e di Chicco Evani: ““Il paragone con me ci può stare. Come ero io, è uno che si adatta, che si sacrifica. Lo vedo ben posizionato e ben collegato con la squadra. Lui, però, è più offensivo”, che non disdegna però il paragone col fantasista nipponico, nuovo idolo della tifoseria del Diavolo.

 

Redazione Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it