Cesare Maldini
Cesare Maldini

L’ex giocatore e allenatore del Milan Cesare Maldini, è stato intervistato da Radio Popolare Roma 103.3 FM, per commentare il momento di Mario Balotelli che ieri in Liverpool-Real è stato sostituito per il suo comportamento.

“La questione della maglia che Balotelli ha scambiato a fine primo tempo è una cosa minima. Il fatto è che c’è sempre qualcosa che riguarda lui, la stampa lo cura molto e anche lui non riesce a vivere in libertà perché c’è sempre qualcuno che non vede l’ora che vada contro i registri. Non ritengo che sia giusto il trattamento che gli riserva l’informazione, ovviamente anche Balotelli dovrebbe migliorare. Certamente deve imparare a vivere facendo il mestiere del calciatore. Però quando Balottelli fa una grande giocata tutto passa”.

Da ct della nazionale convocherebbe Balotelli?
“Io parlerei franco con Balotelli. Lo osserverei durante la settimana, cercherei di capire il suo comportamento per capire anche io come comportarmi con lui. Questo è il mio modo ma ognuno ha i suoi metodi”.

Si è davvero impoverito il calcio italiano?
“Non credo assolutamente. Quello italiano non è un calcio povero. Abbiamo calciatori di qualità, abbiamo una grande U21 e questo è importante per il nostro calcio. Possiamo dare filo da torcere a tutti nel mondo”.

 

Redazione Milanlive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it