Weah
Weah

George Weah torna a parlare di Milan; intervistato dalla Gazzetta dello Sport di oggi l’ex fenomeno liberiano ha parlato del momento positivo degli uomini di Inzaghi e del futuro di una squadra in netto rilancio.

 

Ecco le sue dichiarazioni odierne: “Ho perso la vit­to­ria di Ve­ro­na perché ero in viag­gio, ma avevo se­gui­to la gara in­ter­na con il Chie­vo. Que­sto Milan ha in­tra­pre­so una stra­da lunga e co­rag­gio­sa, ecco perché Inzaghi ha bi­so­gno di un clima di fi­du­cia. Lui ha bru­cia­to le tappe dopo nean­che 90 gior­ni da al­le­na­to­re. La­scia­mo­lo la­vo­ra­re in pace e pian piano anche que­sto grup­po potrà dare delle sod­di­sfa­zio­ni. L’im­por­tan­te è non aver fret­ta di vin­ce­re a tutti i costi. Il mio erede? È pre­sto per dirlo. Io co­mun­que ci spero sem­pre. Vedo tante par­ti­te e i ta­len­ti non man­ca­no nella mia Afri­ca. Quan­do qual­cu­no di loro mi col­pi­sce chia­mo su­bi­to il di­ret­to­re or­ga­niz­za­ti­vo ros­so­ne­ro, Um­ber­to Gan­di­ni, per se­gna­lar­glie­lo. Prima o poi…”.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it