Milan, nel mirino la nuova stella della Ligue1: Nabil Fekir

Fekir (Getty Images)
Nabil Fekir (Getty Images)

 

L’annata dell’Olympique Lione è cominciata sotto una buona stella, terzo in classifica distaccato di un solo punto dal PSG di Ibrahimovic e Cavani e di due lunghezze dal vertice occupato dall’Olympique Marsiglia. Ma l’astro più brillante in questo inizio di stagione per il club francese è stato quello di Nabil Fakir. Il trequartista franco-algerino è entrato nelle grazie del suo allenatore, Hubert Fournier, riuscendo a superare nelle gerarchie anche una vecchia conoscenza del nostro calcio, Yoann Gourcuff. Senza dubbio rappresenta una delle rivelazioni della Ligue1 , a soli ventunanni è considerata una grande promessa, dotata di un sinistro magico e un’ottima visione di gioco oltre che un certo fiuto per il gol, sono già 4 le sue reti in campionato in 9 apparizioni.

 

Le ottime performance del ragazzo hanno attirato su di lui molte attenzioni, fra cui quelle del Milan. Fakir sarebbe un  rinforzo importante sia dal punto qualitativo che di anagrafe, i margini di miglioramento mostrati danno grande fiducia agli osservatori rossoneri. Nonostante un fisico esile ( è alto solo 173 cm) le sue doti nel controllo del pallone gli permettono di difendersi anche dalla pressione degli avversari più rocciosi. Il potenziale di questo centrocampista offensivo ha fatto innamorare la dirigenza di via Aldo Rossi, che sta progettando un’assalto al giocatore. Adriano Galliani come sempre è costretto a muoversi con largo anticipo sulle avversarie dato lo scarso potere economico della società in questo periodo, per tale ragione vorrebbe avvantaggiarsi sulle possibili concorrenti fintanto che il prezzo del cartellino resta accessibile. La valutazione del trequartista al momento si aggira attorno a 6 milioni di euro, un prezzo abbordabile anche per la poche risorse milaniste.

 

Le problematiche principali però restano la necessità di alleggerire la rosa di alcuni stipendi eccessivamenti onerosi anzitutto, come nel caso di Philippe Mexes, per potersi poi concentrare sul mercato in entrata, inoltre al momento il reparto offensivo sembra essere quello meno bisognoso di ulteriori rinforzi. Ormai è chiaro a tutti che il Diavolo necessita di rafforzare una difesa sempre meno affidabile ed un centrocampo qualitativamente carente. Tali esigenze dovrebbero dunque rendere Fakir un’obiettivo molto interessante da seguire, ma non esattamente una priorità.

 

Redazione MilanLive.it

 

Impostazioni privacy