Milan-Udinese 2-0: voti e pagelle del match

 

La gioia del Milan dopo il gol di Ménez (Getty Images)
La gioia del Milan dopo il gol di Ménez (Getty Images)

Si è conclusa la 13^ giornata di Serie A, con il Milan che ritorna al successo contro l’Udinese. Una doppietta di Menez decide la sfida, caratterizzata da un pessimo arbitraggio di Valeri e dei suoi assistenti. Gol non concesso clamorosamente a Rami nel primo tempo, espulsione esagerata di Essien che poteva costare cara ai Rossoneri. Al 65′, concede giustamente il rigore a Honda per fallo di Domizzi, grazie all’intervento dell’assistente di porta Pairetto.

 

Marcatori: 65′ Menez (R.); 75′ Menez. 

Ammoniti: Badu, 

Espulsi: Domizzi, Essien (Doppia ammonizione).

 

Arbitro

Valeri voto: 4,5

 

Guardalinee 

Marrazzo voto: 6

Schenone voto: 6

 

Assistenti arbitrali aggiunti

Massa voto: 4

Pairetto voto: 6

 

UOMO PARTITA MILANLIVE: Jeremy Menez !! 

 

– M i l a n – 

Diego Lopez s.v.: Mai seriamente impegnata dagli avversari, giornata di riposo oggi per l’estremo difensore spagnolo.

 

Bonera 6: Il Bonera che non ti aspetti, sempre puntuale negli inserimenti offensivi, cross accettabili e nessun errore in fase difensiva.

 

Mexes 6,5: Complice anche la pochezza offensiva avversaria, il francese non va mai in difficoltà su Di Natale che agisce dalle sue parti.

 

Rami 6,5: Altra prestazione di livello per il francese, che si conferma leader indiscusso della difesa rossonera, che giochi terzino o centrale.

 

Armero 5,5: Esordio dal primo minuto per il colombiano, vista l’assenza di De Sciglio, buona prova per l’ex Udinese. Perennemente presente nella manovra offensiva rossonera, qualche buon cross in area, poco impegnato però in fase difensiva. Perde qualche pallone di troppo in fase di costruzione.

 

Essien 5,5: L’assenza di De Jong si fa sentire, ma il ghanese prova in ogni modo ad essere utile alla squadra. Nel complesso una buona partita in fase di interdizione, peccato per l’espulsione per doppio giallo, sicuramente esagerata, ma che poteva costare cara al Milan visto il momento delicato in cui è arrivata.

 

Van Ginkel 6: Qualche fischio dagli spalti, poi dopo il raddoppio di Menez, qualche applauso di incoraggiamento per il giovane centrocampista di proprietà del Chelsea, che nel complesso non ha giocato una partita eccellente, ma comunque accettabile. Buona personalità in fase di pressing, meno in fase di costruzione.

Dall’89’ Montolivo: Ritorno ufficiale in campo per il capitano del Milan. In bocca al lupo Riccardo!

 

Bonaventura 7: Un giocatore straordinario che conferma di partita in partita il proprio valore. Sotto pressione, non perde mai il possesso del pallone. Magari fossero tutti come lui…

 

Honda 6,5: Grande primo tempo per il giapponese, che in più di un’occasione va vicino al gol. Buona intraprendenza nell’uno contro uno. Ritorno dal primo minuto, dopo la panchina iniziale nel derby, e dimostra di essere imprescindibili per la fascia destra rossonera. Nella ripresa però il suo apporto alla gara cala, e il mister decide di risparmiargli gli ultimi 10 minuti con il punteggio già congelato.

Dall’81’ Poli: Pochi minuti di gara per il centrocampista azzurro, e come nel derby, va vicinissimo al gol a tempo quasi scaduto, stavolta di tacco, ma senza fortuna.

 

Menez 7,5: Decisivo, ancora una volta! Il francese con una doppietta stende l’Udinese, e porta il Milan alla vittoria dopo una lunga serie di pareggi. Il primo gol arriva, forse troppo tardi, su calcio di rigore procurato da Honda. L’ex Psg spiazza Karnezis e fa impazzire il primo anello della Nord, gremito di bambini rossoneri. Pochi minuti dopo, al 75′, si inventa la magia: parte largo a destra, taglia tutta la difesa bianconera e all’altezza del dischetto, spara un destro rasoterra che fredda l’estremo difensore friulano. Esce sommerso dagli applausi del San Siro per far spazio a Pazzini.

Dal 79′ Pazzini 6: Entra tra l’ovazione del pubblico che gli dedica un paio di cori personalizzati, lui prova a ripagarli con un gol, ma senza fortuna.

 

El Shaarawy 6,5: Prova in tutti i modi a decidere la partita, senza però riuscire a far male all’avversario. Qualche spunto interessante sull’esterno, senza però riuscire a concretizzare. Sul finale va vicinissimo al gol con un tiro da destra a incrociare, sul quale Karnezis si esalta e respinge.

 

All. Inzaghi 7: Dopo troppi pareggi, finalmente il suo Milan ritrova la vittoria. Partita dominata in lungo e in largo, tante occasioni create nel primo tempo, fortunatamente nel secondo i rossoneri hanno trovato due gol. Il mese di dicembre sarà decisivo per capire dove vuole arrivare questa squadra, e allora: avanti Milan! 

 

– U d i n e s e – 

Karnezis 5,5;

Piris 5, Heurtaux 5,5, Danilo 6, Domizzi 4,5;

Badu 6, Allan 5,5, Guilherme 5,5 (Dall’84’ Geijo 6);

Thereau 5, Di Natale 6 (Dal 66′ Pasquale ), Kone 5.

 

All. Andrea Stramaccioni 5.

 

Giacomo Giuffrida – www.MilanLive.it
Follow me on Twitter – (https://twitter.com/G_G_Jack93)