Mario Balotelli (Getty Images)
Mario Balotelli (Getty Images)

Mario Balotelli nell’ultimo calciomercato estivo ha lasciato il Milan e l’Italia per rilanciarsi al Liverpool, ma la sua avventura con la maglia dei Reds non sta andando come si aspettava. In 15 presenze tra Premier League e coppe ha segnato solamente 2 gol (nessuno in campionato) non esprimendo sul campo il massimo di quello che sarebbe il suo potenziale e finendo al centro di alcune polemiche. L’ultima riguarda la pubblicazione su Instagram di una foto giudicata ‘razzista’ che gli è valsa una multa da 25 mila sterline e la squalifica di una giornata.

 

Si parla di un addio di Balotelli al Liverpool, ma per andare dove? Il suo agente Mino Raiola ha escluso un ritorno in Italia, però da quando Roberto Mancini è tornato a sedersi sulla panchina dell’Inter sono uscite diverse voci. I tifosi nerazzurri però non lo vogliono dopo che nell’aprile 2010 ha lanciato a terra la maglia al termine della partita vinta a San Siro contro il Barcellona inveendo nei loro confronti.

 

In Serie A qualcuno che lo accoglierebbe volentieri c’è ed è la Sampdoria che per bocca del patron Massimo Ferrero ha fatto sapere che vorrebbe dargli una chance: “Balotelli è massacrato dai media. Deve ritrovare serenità, gli serve un club come la Samp. Se facesse un bagno di umiltà, noi siamo pronti“. Con un tecnico come Sinisa Mihajlovic, in grado di rilanciare e valorizzare diversi calciatori, Mario potrebbe trovarsi bene a magari trovare la tranquillità che finora raramente ha avuto. Gli ostacoli all’operazione sono però importanti e di carattere soprattutto economico. Il Liverpool lo ha pagato 20 milioni di euro per prenderlo dal Milan e gli ha dato un ingaggio da circa 6 milioni netti all’anno. Cifre che spaventano la Sampdoria sicuramente. L’unica via può essere quella del prestito con lo stipendio pagato in buona parte del club inglese.

 

Redazione MilanLive.it