Diego Lopez straordinario (Getty Images)
Diego Lopez straordinario (Getty Images)

Si è concluso l’anticipo della 16^ giornata di Serie A tra Roma e Milancon un pareggio a reti inviolate. Gara bloccata per larghi tratti di gioco, solo Gervinho da una parte, e Menez dall’altra, hanno provato qualche giocata. L’ivoriano sicuramente più pericoloso, ma il francese ha provato in tutti i modi a tenere su la squadra. Bonaventura perfetto, Diego Lopez straordinario.

 

Marcatori: /

Ammonizioni: Maicon, Florenzi, de Jong, De Rossi, Mexes, Destro.

Espulsi: Armero (Doppia ammonizione).

 

Arbitro

Rizzoli voto: 5 

 

Guardalinee

Di Liberatore voto: 7

Bianchi voto: 7

 

Assistenti arbitrali aggiunti

Massa voto: 7

Giacomelli voto: 7

 

UOMO PARTITA MILANLIVE: Diego Lopez & Giacomo Bonaventura !!

 

ROMA: De Sanctis 6; Maicon 6 (80′ Torosidis 5), Manolas 6,5, Yanga M’Biwa 6,5, Holebas 6,5; Nainggolan 6+, De Rossi 5,5, Keita 6+; Gervinho 7, Totti 6, Florenzi 6 (66′ Ljaijc 5).

All.: Rudi Garcia 6

A disposizione: Lobont, Curci, Somma, Cole, Emanuelson, Torosidis, Paredes, Strootman, Ljajic, Iturbe, Borriello, Destro.

 

 

MILAN: Diego Lopez 7; Bonera 6, Mexes 6,5, Zapata 6, Armero 6; Poli 6 (80′ Muntari 6), de Jong 6, Montolivo 6; Honda 6 (73′ Alex 6), Menez 6 (88′ El Shaarawy s.v.), Bonaventura 7.

All.: Inzaghi 6.

A disposizione: Abbiati, Agazzi, Albertazzi, Alex, Zaccardo, Essien, Muntari, Saponara, El Shaarawy, Niang, Pazzini, Torres.

 

– Le pagelle del Milan – 

Diego Lopez 7: Straordinario è l’aggettivo più giusto! Grazie alle sue parate, l’ultima al 92′ su Gervinho, il Milan porta a casa un pareggio contro una grande squadra quale è la Roma.

 

Bonera 6: Nel primo tempo qualche incertezza soprattutto in disimpegno. Con l’andare del match, riesce a trovare maggiore sicurezza, soprattutto quando Gervinho non agisce dalle sue parti.

 

Zapata 6: Buona la partita del colombiano, che per tutto il match, sia da centrale, che da terzino destro dopo l’espulsione di Armero, mantiene la concentrazione e conclude il match senza sbavature.

 

Mexes 6,5: Diventato ormai un titolare inamovibile, il francese ha retto bene l’urto dell’attacco ‘leggero’ della Roma, contrastando sempre con grande accortezza il diretto avversario. Annullato completamente Totti, ogni volta che il capitano romanista riceveva il pallone. Nel primo tempo, una sua fucilata poteva far esplodere tutti i tifosi rossoneri sugli spalti e sul divano, bravo De Sanctis a mettere in angolo.

 

Armero 6: Espulsione palesemente ingiusta quella accordata da Rizzoli su richiesta palese di Keita. Rosso a parte, il colombiano non delude le aspettative, anche se in fase di disimpegno, il più delle volte è impreciso.

 

De jong 6: Grande partita in fase di interdizione, sempre attento a contrastare le linee di passaggio giallorosse, concedendo al diretto avversario pochissimo spazio per la giocata in avanti.

 

Poli 6: Solita grande partita tutta cuore e grinta per il numero 16 rossonero. In fase di pressing è sempre il primo a correre verso l’avversario. Unica pecca, la fase offensiva in cui è prevedibile e molto spesso non riesce ad essere incisivo come dovrebbe.

 

Montolivo 6: Insieme a Poli, è il primo a pressare il portatore di palla avversario, addirittura fin dentro l’area di rigore avversaria. In fase di possesso prova a gestire la situazione con la solita tranquillità che lo contraddistingue, e a lungo andare la squadra ne giova non poco.

 

Honda 6: Il giapponese fa sempre la giocata giusta, largo sulla destra non perde mai palla e quando c’è la possibilità, è bravo anche a farsi fare fallo. Peccato che troppo spesso la sua posizione d’esterno, non gli permette di servire i compagni in profondità con il suo sinistro magico. Al 3′ minuto di gioco, va anche vicino al gol, nell’unico suo tiro in porta, ma de Sanctis è bravo a respingere.

Dal 73′ Alex: Entra in campo dopo l’espulsione ingiusta di Armero, e fa la sua partita. Recupero fondamentale il suo.

 

Menez 6: Lasciato spesso e volentieri troppo solo contro la difesa avversaria. Ciononostante, il francese prova in ogni modo a far male ai difensori giallorossi, purtroppo senza riuscirci. Gioca sulle linee, ma troppo spesso si trovare in posizione di fuorigioco.

 

Bonaventura 7: Così come per Diego Lopez, anche lui, per motivi sicuramente diversi, ha sfoggiato una prestazione da migliore in campo. Non sbaglia mai un controllo, fa sempre la scelta giusta. Ogni tanto prova l’azione personale quando si trova in posizione centrale, e riesce a far fuori mezzo centrocampo avversario. Il paragone con Andrés Iniesta è forse azzardato, ma Giacomo Bonaventura è certamente sulla buona strada.

 

All. Inzaghi 6: Ci aspettavamo un Milan propositivo, almeno stando alle dichiarazioni della vigilia, e soprattutto nella prima parte del secondo tempo è stato così. Nel primo tempo partita bloccata con qualche azione da una parte e dall’altra. Nella ripresa, come detto, inizio dominato dai rossoneri che potevano anche creare maggiori insidie alla porta difesa da De Sanctis. Dopo l’espulsione assolutamente esagerata combinata da Rizzoli e Keita ad Armero, la partita è inevitabilmente cambiata, con il Milan, in particolare con Diego Lopez, bravissimo a blindare la porta.

 

Giacomo Giuffrida – www.MilanLive.it
Follow me on Twitter – (https://twitter.com/G_G_Jack93)